Rincari in bolletta, la “colpa” è di petrolio e gas russo

La stangata è arrivata. La notizia di un aumento consistente dei prezzi dell’energia era in circolazione già da giorni ed è diventata realtà: Un...

Uno studio legale napoletano citato da Forbes: “Mandico, i guardiani della crisi” 

Lo studio legale napoletano Mandico & Partners è l'unico del Sud Italia citato dalla prestigiosa rivista Forbes, che nel numero di marzo ha stilato...

Francesco Puccio (commercialisti) è il nuovo presidente della Fondazione Centro Studi Ungdcec

  “Puntiamo su formazione e innovazione” “Formazione, informazione, analisi e ricerca, che declineremo con modalità innovative e digital-friendly. Sono le quattro direttrici principali intorno alle quali...

La proposta di Moggi: “Nessuno vesta la 10 di Diego”

“Sono convinto anche io che il miglior omaggio che si possa fare per rendere ancora più immortale la memoria di Diego sarebbe quello di...

Coronavirus: Mercoledì sciopero metalmeccanici lombardi

Mercoledi sciopero metalmeccanici lombardi - I lavoratori delle aziende metalmeccaniche della Lombardia sciopereranno mercoledì 25 marzo per 8 ore. Lo fa sapere il segretario...

E Sgarbi parla via Facebook: “Il silenzio elettorale? Una grande stronzata”

BOLOGNA – “Il silenzio elettorale è una grande stronzata”. Parola di Vittorio Sgarbi, parlamentare uscente e candidato del centrodestra nell’uninominale di Bologna per il Senato, che alla vigilia del voto per le politiche interviene via Facebook e pubblica o rilancia sulla propria pagina i video-messaggi realizzati in suo sostegno da diversi volti noti. LEGGI ANCHE:

In India tempesta perfetta su scuola e case famiglia ‘made in Bologna’

BOLOGNA – Travolti dal “disastro perfetto”. La pandemia prima, la guerra poi e ora inflazione e stangata sulle bollette si sono abbattute su scuole e case famiglia attive in India ma ‘Made in Bologna’. È dal 1996 che un’organizzazione di Bologna, Namaste, opera in due Stati del sud del paese asiatico, Kerala e Tamil Nadu

La rabbia degli iraniani in piazza a Bologna: “Non lasceremo morire i nostri fratelli”

BOLOGNA – Cantano a squarciagola “azadi azadi azadi”, cioè “libertà” in persiano. Urlano “donna vita libertà”, “abbasso il dittatore” e “freedom for Iran”. Sono le iraniane e gli iraniani che oggi hanno manifestato a Bologna contro la morte di Mahsa Amini (la 22enne deceduta dopo essere stata arrestata a Teheran perché non indossava correttamente il