Nunzio in Congo: sacrificio di Attanasio sprona a cercare la pace

Conflitto causato dall’economia di guerra per i minerali

Roma, 24 gen. (askanews) – L’Italia sostiene e appoggia il processo di pace nella Repubblica Democratica del Congo. “Lo dobbiamo per il sacrificio dell’ambasciatore Luca Attanasio”: lo afferma ad askanews il Nunzio apostolico a Kinshasa, monsignor Ettore Balestrero, alla vigilia del viaggio del Papa in Congo. Una visita che assume un significato ancora più importante, alla luce della situazione delicata che sta vivendo il Paese africano, in particolare nella zona orientale, con le forze armate impegnate contro il gruppo di ribelli M23.

“L’Ambasciatore Attanasio era un amico – confessa mons. Balestrero – lo avevo conosciuto bene qui a Kinshasa. Non lontano dal luogo dove è stato ucciso, il Papa doveva celebrare la S. Messa. Adesso, però, quel punto è attraversato da una frontiera invisibile fra il territorio occupato dal M23 e quello controllato dall’esercito congolese. La situazione all’est della Repubblica democratica del Congo – prosegue il Nunzio – è veramente preoccupante e il conflitto appare quasi cronico. La ricchezza straordinaria del sottosuolo è la ragione fondamentale dell’importanza strategica dell’est per l’intera regione dei Grandi Laghi, ma direi anche per il mondo, ed è la causa principale dell”economia di guerra’ instauratasi in quella zona. La Repubblica democratica del Congo è la ‘Terra Promessa’ dei minerali strategici per la transizione ecologica: cobalto, coltàn, litio, rame, ecc. Ma questa ‘benedizione’ rischia di trasformarsi in una ‘maledizione’, a causa della cupidigia e della corruzione, ma anche dell’assenza delle istituzioni e degli indugi o degli interessi di vari attori strategici, all’interno e all’esterno del paese”.

“L’Italia, insieme con l’Ue, appoggia i processi di pace di Nairobi e di Luanda e chiede che gli impegni adottati siano effettivamente rispettati. Si preoccupa delle popolazioni civili e chiede che si intraprenda un vero cammino di pace. Lo dobbiamo raggiungere anche per rispetto dell’Ambasciatore Attanasio e del suo sacrificio!”, conclude monsignor Balestrero.

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: