ROMA – “Mi auguro che il Parlamento accolga la proposta del sottosegretario al ministero del Lavoro, Claudio Durigon di allargare la platea degli iscritti all’Inpgi (Istituto di previdenza dei giornalisti italiani) ad altre figure professionali che operano nel mondo della comunicazione e dell’informazione è una misura responsabile e utile per il settore”.

Lo afferma Luigi Pagliuca, presidente della Cassa nazionale di previdenza dei ragionieri.

“Si tratta di una iniziativa efficace perché individua una soluzione che va a salvaguardare l’Inpgi e i suoi iscritti – ha aggiunto Pagliuca – ma allo stesso tempo non grava sulle casse dello Stato”.

You May Also Like

Numeri e strategie in Italia della prima banca solo mobile: N26

È la prima banca tutta dentro uno smartphone. Nata nel 2015 a Berlino dall’idea dell’allora 24enne austriaco Valentine Stalf, N26 con l’ultimo round di investimento (470 milioni) ha raggiunto la valutazione di 3,5 miliardi di dollari, classificandosi tra le 10 startup fintech più valutate al mondo. N26 è uno dei più eclatanti casi di successo…

Il Paese più caro d’Europa ha un problema serio 

In Islanda non è solo il pesce ad essere salato: una notte in albergo, il pranzo, l’abbigliamento o un biglietto dell’autobus costano in media di più, o anche molto di più, che in qualsiasi altra parte d’Europa. Nell’isola subartica, nel 2018 i prezzi al consumo sono stati in media superiori del 56% rispetto al resto…

Trenta anni di Fondazione Eni Enrico Mattei: la rivista Equilibri esce con un numero dedicato all’Economia Circolare

Equilibri, la rivista semestrale della Fondazione Eni Enrico Mattei, edita dal Mulino, in occasione del trentennale della sua nascita esce con un numero monografico dedicato all’Economia Circolare. In questa speciale ricorrenza la Fondazione rinnova il suo impegno nella ricerca sullo sviluppo sostenibile,  mettendo alla prova nuovi paradigmi e approfondendo le complesse interazioni tra economia, energia…