Il Panificio Fratelli Rossetti e gli struffoli… una questione greca!

Durante il periodo natalizio, le domande sulle origini dei fantastici dolci che la tradizione italiana propone come vere e proprie tentazioni per il palato...

Ritorna “Tradizioni e Tendenze” delle Cantine Rea per il “Bentornato Primo Frutto Novello” XIX edizione

Dopo la pausa dello scorso anno a causa della zona rossa scaturita dall’ emergenza da Covid-19, domenica 14 novembre dalle 10,30 alle 14,00 ritorna...

Scuola, occupato il Mamiani. Sul posto la Digos e agenti in borghese. Gli studenti: “Tutto nel rispetto delle regole anti-Covid”

A breve è previsto anche l’arrivo della dirigente scolastica, Tiziana Sallusti, per tentare di far morire sul nascere la rivolta. Gli studenti: "Non siamo qui per saltare scuola, per nostalgia del '68. Siamo qui perché vogliamo provvedimenti e risposte. Siamo orfani di un sogno...

Lazio in zona Gialla, la beffa ai ristoratori: “Avevamo avuto il boom di prenotazioni per domenica. Ora solo perdite”

Per un paio d'ore la categoria in ginocchio per la crisi economica causata dal coronavirus, si è illusa di poter salvare una proficua gionata di lavoro. Centinaia le telefonate dei clienti per un tavolo. Dopo la rettifica si contano i danni. Enormi

Fisco, De Lise (commercialisti): Includere le associazioni professionisti nel regime forfettario

Il sottosegretario Federico Freni (Mef) incontra una delegazione del’Ungdcec  ROMA - “Chiediamo al governo, in particolare al ministro dell’Economia e delle Finanze, di includere nel...

In Illinois spari sulla parata del 4 luglio: almeno 6 morti

ROMA – Un maschio bianco, di 18 o 20 anni circa, con capelli lunghi neri, piccolo di corporatura, con indosso una t-shirt bianca o blu: questo l’identikit diffuso dalla polizia dell’Illinois, negli Stati Uniti, di un uomo che ha aperto il fuoco sui partecipanti alla parata del 4 luglio uccidendo almeno sei persone. I riferimenti…

Nato, Altun (minoranza curda in Svezia): “Ci hanno tradito ma non ci arrendiamo”

ROMA – Il memorandum siglato fra Turchia, Svezia e Finlandia che dovrebbe aprire all’adesione dei due Paesi scandinavi alla Nato “è vergognoso e a spese della popolazione curda”. Nonostante questo, però, “crediamo nella società svedese e nella sua democrazia e sappiamo che il popolo svedese è con noi”. A parlare così è Ridvan Altun, portavoce…