Rostan (FI): “Alle Terme di Agnano il degrado è inaccettabile”

 E’ stata presentata un’interrogazione al ministro del Lavoro: “Accelerare le procedure per il passaggio di consegne all’Inail”

“Non c’è più tempo da perdere, bisogna accelerare le procedure per il passaggio di consegne delle Terme di Agnano dal Comune di Napoli all’Inail per rilanciare quanto prima un’area di immenso valore per la città di Napoli.

Da un lato, la società Terme di Agnano spa proceda con la formulazione di un’offerta economica di vendita degli immobili.

Dall’altro l’Inail chiuda l’istruttoria per la verifica della compatibilità tecnica, sanitaria ed economico-finanziaria dell’investimento, nonché della situazione relativa alla concessione di sfruttamento delle acque termali.

Ho chiesto al ministro del Lavoro di garantire un suo intervento per dare impulso a questa delicatissima procedura nell’interesse del recupero delle Terme, oramai prigioniere di un inaccettabile stato di degrado”.

Queste le parole di Michela Rostan, Vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, che ha depositato un’interrogazione a risposta scritta al Ministro del Lavoro e le Politiche sociali.

“L’Inail – ha proseguito la deputata di Forza Italia – ha comunicato l’intenzione di acquistare terreni e fabbricati utilizzati per l’esercizio dell’impresa alberghiero-termale, da concedere successivamente in locazione allo stesso soggetto esercente l’impresa, ad un canone compatibile con il rendimento minimo atteso dagli investimenti.

Ritengo fondamentale che questo percorso trovi esito positivo in modo da poter recuperare non solo i livelli occupazionali che la struttura garantiva ma, soprattutto, un hub del benessere per i napoletani”.

Desideri: “Notificata la diffida per Impegno Civico a Di Maio e Tabacci”

ROMA – “Ieri i nostri avvocati hanno notificato, presso gli uffici ministeriali, dopo la presentazione del simbolo di Impegno Civico, a Di Maio e Tabacci, formale diffida a presentare le liste di Impegno Civico, comunicando inoltre agli stessi che in caso di presentazione delle liste sarà immediatamente presentato ricorso nei termini di legge. Speriamo sinceramente…

Afghanistan, Kamal Fakhruddin: “Quanti errori, ora è il baratro”

ROMA – È stata una storia segnata da “tanti errori e da scelte amare”, sia da parte della Nato che del Governo afghano, quella che è culminata con l’ingresso a Kabul e la presa del potere da parte dei talebani il 15 agosto 2021. Adesso, con i miliziani alla guida del Paese, l’orizzonte sembra essere…

L’Afghanistan a un anno dalla presa dei talebani. Il racconto di Fondazione Pangea Onlus

ROMA – “Del 15 agosto di un anno fa ricordiamo tutto: l’ansia, la paura, le decisioni difficili e fondamentali da prendere, in poco tempo. La priorità di Pangea è stata proteggere le attiviste e le beneficiarie di vent’anni di lavoro in Afghanistan. Abbiamo bruciato i documenti, bloccato l’ufficio di Kabul ed evacuato il personale. Poi…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: