Recovery Fund, il Parlamento europeo lo approva a grande maggioranza

recovery-fund,-il-parlamento-europeo-lo-approva-a-grande-maggioranza

BRUXELLES – È stata annunciata l’approvazione ufficiale della Recovery and Resiliance Facility con 582 voti a favore, 40 contrari e 69 astenuti. Ora, stando a quanto ha detto ieri dal vicepresidente dell’esecutivo della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis, la firma per l’accordo dovrebbe essere formalizzata gia’ venerdi con un procedimento veloce e il regolamento potrebbe entrare in vigore dal 18 febbraio con la pubblicazione in gazzetta ufficiale.

L’Italia si e’ fatta sentire supportando il Recovery con i voti a favore del Partito Democratico, dei Cinque stelle, di Forza Italia e della Lega, che in un comunicato ieri si e’ detta fiduciosa vedendo “una nuova stagione per l’utilizzo dei fondi del Recovery, un’occasione per riportare l’Italia protagonista”. Unici astenuti i deputati di Fratelli d’Italia.

VON DER LEYEN: BENE PARLAMENTO UE, COSI’ USCIAMO DA CRISI

“Accolgo con favore il voto del Parlamento europeo sul Recovery, il cuore di NextGenerationEU. Mentre i vaccini ci aiutano a uscire dalla crisi sanitaria, il Piano di Recupero e resilienza ci portera’ € 672,5 miliardi per sostenere persone, imprese e comunita’ per uscire dalla crisi economica”. Cosi’ la presidente della Commissione Ue Ursula Von Der Leyen su twitter.

L’articolo Recovery Fund, il Parlamento europeo lo approva a grande maggioranza proviene da Ragionieri e previdenza.

Rostan (FI): “Preoccupante corto circuito, indagare sulle cause”

La parlamentare chiede di approfondire la vicenda della bambina dimenticata da genitori e istituzioni con arti rotti e la colonna vertebrale deformata   “Bisogna andare a...

De Lise (commercialisti): Risorse del Pnrr a rischio, subito task force per rafforzare le amministrazioni territoriali

Parla il numero uno dell'Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili “L’attuazione del Pnrr procede troppo lentamente, le amministrazioni locali faticano a spendere i...

M5S, Conte capolista alla Camera in quattro regioni. In Piemonte ‘comanda’ Appendino

ROMA – Sono stati pubblicati sul sito del Movimento 5 Stelle i risultati delle Parlamentarie 2022 e ufficializzati i candidati per i collegi plurinominali. Il presidente Giuseppe Conte si candida come capolista alla Camera in quattro regioni (Lombardia, Campania, Puglia e Sicilia) e cinque collegi. In Piemonte, l’ex sindaca di Torino Chiara Appendino è candidata…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: