Energia, l’appello di Cifa Italia: “Interventi immediati per imprese e famiglie”

energia,-l’appello-di-cifa-italia:-“interventi-immediati-per-imprese-e-famiglie”

ROMA – “Il sacrificio richiesto alle piccole e medie imprese durante le fasi più critiche dell’emergenza sanitaria e la grande capacità di resilienza dimostrata rischiano oggi di vanificarsi a fronte dell’inaspettato aumento del costo dell’energia che nuovamente mette in ginocchio le imprese, impossibilitate a sostenere ulteriori rincari. Buono il tentativo del ministro Giorgetti di reperire risorse per cercare di non far pesare il caro energia alle famiglie e alle micro e piccole imprese, ma è necessario avviare contestualmente nuove politiche energetiche che portino ad accrescere la capacità di sfruttamento delle fonti interne di energia di cui il nostro Paese dispone”. Lo ha dichiarato Andrea Cafà, presidente della confederazione datoriale Cifa Italia. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Energia, l’appello di Cifa Italia: “Interventi immediati per imprese e famiglie” proviene da Ragionieri e previdenza.

VIDEO | FOTO | Un weekend in Franconia tra birrifici, storia e magia del Natale – tappa 1: Bayreuth

BOLOGNA – Se si pensa alla Franconia e a Norimberga vengono subito in mente la birra, i wurstel e, dal punto di vista storico, il processo ad alcuni esponenti del nazismo che tra il novembre 1945 e l’ottobre 1945 pose la città al centro dei riflettori nel mondo intero. Ma questa parte della Baviera conta anche…

Lo ius scholae è alla Camera, destra sul piede di guerra. Lega: “Pd mette in difficoltà il governo”

ROMA – Il testo dello ius scholae per la riforma della legge sulla cittadinanza è stato chiuso nella serata di ieri in Commissioni Affari Costituzionali e ora è pronto ad andare in aula alla Camera per essere discusso. Ma l’approdo del testo, salutato dal Pd e sinistra con ripetuti “finalmente” e l’esortazione ad approvarlo, fa…

Su estradizione di Assange ancora molto da fare, un incontro alla Dire

ROMA – Cosa si può fare ancora per Julian Assange, il giornalista e attivista australiano, fondatore della piattaforma Wikileaks, che potrebbe essere estradato da un momento all’altro dalla Gran Bretagna negli Stati Uniti, dove ad attenderlo c’è il rischio di scontare in carcere 175 anni per reati connessi allo spionaggio? Se lo chiede l’agenzia internazionale…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: