martedì, Giugno 18, 2024

BNL Italy Major Premier Padel, presentata a Roma la terza edizione

AttualitàBNL Italy Major Premier Padel, presentata a Roma la terza edizione

Si giocherà nella cornice del Foro Italico, dal 17 al 23 giugno
Roma, 7 giu. (askanews) – Dopo il grande successo di Doha, le più forti giocatrici e i più forti giocatori del mondo sono pronti a sbarcare in Italia per la terza edizione del BNL Italy Major Premier Padel: dal 17 al 23 giugno, al Foro Italico – uno dei luoghi più iconici dello sport italiano – ci saranno in palio 2mila punti nel ranking Fip per le vincitrici e i vincitori in un evento che lo scorso anno portò 25mila persone sulle tribune dello storico impianto della Capitale.
Nel 2023, tra l’altro, il BNL Italy Major Premier Padel segnò una svolta – si legge in una nota – nel circuito professionistico governato dalla FIP: fu infatti il primo evento in modalità ‘combined’, con un tabellone maschile e uno femminile, con il successo di Arturo Coello e Agustin Tapia tra gli uomini, di Gemma Triay e Marta Ortega tra le donne. Una formula, questa, poi confermata in tutti gli altri tornei del mondo.
“Tutti i giocatori definiscono il torneo di Roma come ‘il più bello del mondo’ – ha spiegato il presidente della FIP Luigi Carraro nella conferenza stampa di presentazione – Vorrei ringraziare innanzitutto per la presenza a questo incontro il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste Francesco Lollobrigida per l’attenzione particolare che pone verso il padel e lo sport in generale. Poi, ringrazio il presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel Angelo Binaghi e l’amministratore delegato di Sport e Salute Diego Nepi Molineris per aver creduto nel progetto: senza di loro, forse a Roma non ci sarebbe stato questo Major. Come tutti sanno – ha proseguito Carraro – Premier Padel è un circuito che ha permesso a questo sport di fare il salto in avanti, diventando importante e globale. Durante l’Assemblea generale FIP, inoltre, abbiamo presentato il primo World Padel Report, dove emerge un dato, e cioè che l’Italia è al secondo posto nel mondo per numero di campi e praticanti, un elemento che sarà cruciale nella ulteriore crescita della disciplina in questo Paese. Roma Capitale ha creduto in questo torneo e ha voluto che questa fosse una delle quattro città al mondo a ospitare un Major e oggi possiamo dire che l’Italia avrà per sempre uno dei primi quattro grandi tornei del mondo. E possiamo considerare Roma come una delle grandi capitali del padel mondiale”.
Le giocatrici e i giocatori amano Roma: “Quando sono qui ci regalano e si regalano emozioni uniche – ha proseguito Carraro – Ricorderete Paquito Navarro che dopo aver perso la finale 2022 si mise a cantare con il pubblico ‘Paquito is on fire’ sulle note di ‘Freed from desire’, diventato uno degli inni del padel. Ci saranno le più forti e i più forti, e ci saranno anche alcune wild card italiane che potranno mettersi in mostra”. Nel tabellone maschile, saranno Giulio Graziotti e Flavio Abbate, Marco Cassetta e Dylan Demian Cuello, Lorenzo Di Giovanni e Riccardo Sinicropi, Simone Cremona e Nuno Deus; nel tabellone femminile, Valentina Tommasi e Marianela Montesi, Martina Parmigiani ed Erika Zanchetta. “Il BNL Italy Major Premier Padel di Roma rappresenta uno dei momenti più importanti della stagione e non solo dal punto di vista tecnico, perché nello splendido site del Foro Italico tutto diventa unico e irripetibile – ancora Carraro – Penso allo spettacolo del Centrale, vero e proprio tempio della racchetta, o all’emozione dei grandi giocatori nello scendere in campo sul campo Nicola Pietrangeli, acclamati da un pubblico unico per entusiasmo e passione. Roma è il padel e il padel è Roma: ce lo hanno insegnato le prime due edizioni del Major”.
Alla conferenza stampa di presentazione è intervenuto anche Francesco Lollobrigida, ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste. Che non ha nascosto la sua passione per il padel e ha raccontato un importante aneddoto. “Mercoledì ero alla festa dell’Arma dei Carabinieri che quest’anno compie 210 anni e ho avuto una piacevole conversazione con lo sceicco Khalifa bin Hamad bin Khalifa Al Thani, ministro dell’Interno del Qatar, Paese tra i più importanti e rappresentativi del mondo del padel”, le sue parole. “Con lui si è parlato di molte cose, affrontando anche temi relativi ai nostri incarichi e a un certo punto abbiamo parlato di padel, sport che piace a entrambi, e la chiacchierata si è riempita di entusiasmo. Da come padroneggia l’argomento e ne parla ho capito che ha una autentica passione personale per questo sport. Mi ha ribadito l’impegno che il suo Paese, un Paese importantissimo, sta mettendo nel padel e nello sviluppo dello sport in genere”. Il ministro ha elogiato anche la governance del padel internazionale. “Il padel ha avuto la fortuna di incontrare una persona particolarmente empatica, di grande e spiccata intelligenza come Luigi Carraro, che ha avuto il pregio di rappresentarsi sempre con grandissima umiltà, creando le condizioni definitive per l’espansione del padel a livello mondiale”.
“Quando abbiamo deciso di scommettere sul padel lo abbiamo fatto guardando oltre”, ha rivelato Diego Nepi, Amministratore Delegato di Sport e Salute. “Quello di Roma, in tre anni, è diventato uno dei 4 maggiori tornei di padel al mondo (con Doha, Parigi e Acapulco). Milano ha consolidato il suo appeal e quest’anno Genova ospiterà un P2. È questa l’idea che muove Sport e Salute quando decide di scommettere su un evento: non la cronaca dell’evento in sé che si esaurisce con la proclamazione dei vincitori ma l’evento stesso che si consacra. Il Foro Italico come un set cinematografico si è plasmato in pochi giorni passando dal rosso del tennis al blu del padel, adattandosi alle esigenze dell’evento ma non perdendo mai la sua natura: mutevole ma immortale”.
Alessandro Onorato – Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma Capitale – ha puntato i riflettori sul feeling che lega la città eterna ai grandi eventi sportivi. “Roma”, ha ribadito, “è la capitale del padel, è la città dove si gioca di più in Italia con oltre 350 mila praticanti su 1487 campi in 399 strutture, numeri che ogni mese aumentano sempre più. Il BNL Italy Major Premier Padel, per il terzo anno consecutivo nella Capitale, è un evento in continua crescita che dà prestigio a Roma e contribuisce all’espansione di un movimento che è diventato un fenomeno sociale oltre che sportivo. Sarà uno spettacolo vedere i colpi delle campionesse e dei campioni in un torneo internazionale che rende più prezioso il calendario già fitto dei grandi eventi di Roma”.
Oltre al ministro Lollobrigida, in rappresentanza del governo era presente Flavio Siniscalchi, Capo del Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri. “È un onore essere qui oggi”, ha confessato, “e portarvi i saluti del Ministro per lo Sport e i Giovani, Andrea Abodi. Il Premier Padel rappresenta un importante punto di riferimento e l’edizione 2024 accresce la sua rilevanza anche tenuto conto del recente inserimento dello Sport nella nostra Carta Costituzionale, a riconoscimento del valore educativo, sociale e di promozione del benessere psicofisico dell’attività sportiva”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles