A Roma la nona edizione del Premio fotografico nazionale IgersItalia

L’Università degli Studi Guglielmo Marconi è il partner culturale 

Si è tenuta  a Roma la premiazione degli scatti vincitori del “Premio fotografico Nazionale IgersItalia”, istituito dall’Associazione Igersitalia e patrocinato dal Ministero della Cultura, per valorizzare e premiare le migliori produzioni realizzate da fotografi amatori, fotografi professionisti e content creator.
Giunto alla sua nona edizione, anche quest’anno una giuria tecnica d’eccellenza ha esaminato gli scatti in gara e l’Università degli Studi Guglielmo Marconi, partner culturale, ha consegnato due targhe di riconoscimento ai vincitori: Davide Bergamini, vincitore del Premio Menzione Speciale Raccontando Roma e Giulia Grandinetti vincitrice del Premio IgersItalia e Categoria Ritratto.
“Un privilegio, oltre che un piacere per l’Unimarconi, aver partecipato a questo evento che rientra tra una delle più prestigiose competizioni fotografiche in Italia. Il nostro ateneo è da sempre sensibile ai temi culturali e sociali, fondamentali per una completa formazione umana dei nostri giovani” il commento di Alessio Acomanni, Presidente e Direttore Generale dell’Università Guglielmo Marconi.
L’Università degli Studi Guglielmo Marconi, è la prima Università digitale italiana riconosciuta dal MIUR con D.M. 1 marzo 2004, che unisce metodologie di formazione on line con attività di formazione in presenza attraverso lezioni, seminari, laboratori, sessioni tematiche di approfondimento al fine di raggiungere i migliori risultati di apprendimento e di formazione umana e culturale per lo studente.
L’Università ha realizzato un modello formativo di eccellenza grazie all’impiego di strumenti tecnologici innovativi, all’orientamento internazionale, all’approccio multidisciplinare e vanta ad oggi oltre 80.000 studenti suddivisi in 21 corsi di laurea.

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo del ciclismo. "Rimango tremendamente scioccato nell'apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide", ha commentato sui social Vincenzo Nibali, a lungo suo compagno di nazionale. Poi

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e lavorano nel Politecnico di Zurigo, eccellenza della tecnologia nel cuore dell'Europa. E' qui che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto di concludere la sua visita di Stato in

Occhiuto: in Calabria con me tolleranza zero su reati ambientali

"Difesa del suolo e lotta all'abusivismo in cima all'agenda politica" Roma, 30 nov. (askanews) - "Da un anno a questa parte, nella mia Regione, da quando mi sono insediato c'è tolleranza zero sui reati ambientali, non solo quelli relativi all'abusivismo ma anche quelli relativi alla mala depurazione, quelli relativi agli incendi boschivi. Per la prima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: