lunedì, Giugno 24, 2024

2 giugno, Salvini: “Nessuna polemica con Mattarella, ha il rispetto mio e della Lega”

Politica2 giugno, Salvini: “Nessuna polemica con Mattarella, ha il rispetto mio e della Lega”

ROMA – “Nessuna polemica con il presidente Mattarella che ha il mio rispetto, il rispetto della Lega, il rispetto degli italiani. Lo stesso rispetto non hanno, e questo era il tema, in Europa, alcuni altri presidenti, alcuni altri leader che rischiano di trascinare l’Italia e l’Europa verso la terza guerra mondiale”. Lo dice il vicepremier e ministro Matteo Salvini ad Agorà su Raitre spegnendo le polemiche dopo il tweet di Claudio Borghi, senatore della Lega, che ha lanciato una provocazione e attacco nei confronti del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il leghista, su X, ha fatto un post per il 2 giugno in cui ha commentato negativamente le parole pronunciate ieri dal presidente Mattarella. “Oggi si consacra la Sovranità della nostra Nazione”, ha scritto Borghi, postando l’immagine di un quotidiano che titolava sulla frase di Mattarella secondo cui “la sovranità è dell’Unione europea”. Per il leghista le parole di Mattarella andavano ‘corrette’ perchè la sovranità è dell’Italia e non della Ue.

“Esprimo il mio rispetto al presidente Mattarella che è garante della Costituzione e la Costituzione italiana ripudia la guerra e prevede che la sovranità appartenga al popolo e non a qualche burocrate europeo”, aggiunge Salvini.

E’ vero che dopo il tweet di Borghi lei è stato chiamato dal presidente del consiglio? “Assolutamente no- replica Salvini-. E metto a disposizione il tabulato telefonico del mio telefonino. Sarà la cinquantesima telefonata inventata fra me e Giorgia Meloni, che ci sentiamo spesso per parlare non di polemiche o di problemi ma per costruire. Questo è un governo saldo che arriverà fino al 2027”.

L’articolo 2 giugno, Salvini: “Nessuna polemica con Mattarella, ha il rispetto mio e della Lega” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles