Vaccino, il Parlamento Europeo chiede una moratoria dei brevetti

vaccino,-il-parlamento-europeo-chiede-una-moratoria-dei-brevetti

ROMA – Una revoca temporanea della protezione dei diritti di proprietà intellettuale per accelerare il dispiegamento a livello globale dei vaccini contro il Covid-19 è stata chiesta con una risoluzione approvata oggi dal Parlamento europeo.

LEGGI ANCHE: Von der Leyen: “Sono pronta a discutere sui brevetti dei vaccini”

Il testo, si riferisce in una nota del servizio stampa dell’assemblea, è stato adottato con 355 voti favorevoli, 263 contrari e 71 astensioni. Il Parlamento ha chiesto una deroga temporanea all’accordo Trips dell’Organizzazione mondiale del commercio (Omc/Wto), al fine di migliorare l’accesso globale a medicinali connessi alla Covid-19 a costi abbordabili e di affrontare i vincoli della produzione mondiale e le carenze nell’approvvigionamento.

Secondo i deputati, gli accordi volontari di licenze (dove lo sviluppatore del vaccino decide a chi e a quali condizioni il brevetto può essere concesso in licenza per la produzione) e il trasferimento volontario di tecnologia e di competenze tecniche verso i Paesi in cui esistono già industrie produttrici di vaccini rappresentano il modo più importante per scalare e accelerare la produzione globale nel lungo termine.Per affrontare le difficoltà di produzione, i deputati hanno chiesto all’Ue di “eliminare rapidamente le barriere all’esportazione e a sostituire il proprio meccanismo di autorizzazione all’esportazione con requisiti di trasparenza delle esportazioni”.

Da parte loro, Stati Uniti e Regno Unito dovrebbero “abolire immediatamente il loro divieto di esportazione di vaccini e delle materie prime necessarie per produrli”. Inoltre, i deputati sottolineano che sono necessari 11 miliardi di dosi per vaccinare il 70 per cento della popolazione mondiale e che è stata prodotta solo una piccola parte di tale quantità.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it>

L’articolo Vaccino, il Parlamento Europeo chiede una moratoria dei brevetti proviene da Ragionieri e previdenza.

Recovery plan, Mirri (Asl Roma 1): “Non bastano macchinari, serve personale”

ROMA – All’interno del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, varato dal Governo Draghi, trova spazio l’ammodernamento digitale del parco tecnologico. Si tratta di un investimento notevole pari a 1,19 miliardi di euro. Un passo importante al fine di garantire il migliore trattamento di radioterapia oncologica possibile a tutti i cittadini, in maniera omogenea su…

Burundi, Ue pronta a revocare sanzioni: “Progressi su diritti”

ROMA – L’Unione Europea ha avviato l’iter per la revoca delle sanzioni economiche imposte cinque anni fa nei confronti del Burundi in virtù degli “sviluppi positivi instradati dal presidente in termini di buon governo, stato di diritto e diritti umani”. A renderlo noto è stato l’ambasciatore dell’Ue nel Paese, Claude Bochu, che ieri è stato…

Uganda, al Lacor Hospital la distribuzione dei kit anti Covid

LACOR (Uganda) – In un Paese di nuovo chiuso nella morsa del lockdown, la onlus Afron è tornata in missione per essere accanto alle donne e ai piccoli pazienti oncologici. Al Lacor Hospital, simbolo della lotta all’ebola che colpì duramente l’Uganda, dalle prime ore del giorno è in corso la distribuzione dei kit anti Covid…