Vaccino, il Parlamento Europeo chiede una moratoria dei brevetti

vaccino,-il-parlamento-europeo-chiede-una-moratoria-dei-brevetti

ROMA – Una revoca temporanea della protezione dei diritti di proprietà intellettuale per accelerare il dispiegamento a livello globale dei vaccini contro il Covid-19 è stata chiesta con una risoluzione approvata oggi dal Parlamento europeo.

LEGGI ANCHE: Von der Leyen: “Sono pronta a discutere sui brevetti dei vaccini”

Il testo, si riferisce in una nota del servizio stampa dell’assemblea, è stato adottato con 355 voti favorevoli, 263 contrari e 71 astensioni. Il Parlamento ha chiesto una deroga temporanea all’accordo Trips dell’Organizzazione mondiale del commercio (Omc/Wto), al fine di migliorare l’accesso globale a medicinali connessi alla Covid-19 a costi abbordabili e di affrontare i vincoli della produzione mondiale e le carenze nell’approvvigionamento.

Secondo i deputati, gli accordi volontari di licenze (dove lo sviluppatore del vaccino decide a chi e a quali condizioni il brevetto può essere concesso in licenza per la produzione) e il trasferimento volontario di tecnologia e di competenze tecniche verso i Paesi in cui esistono già industrie produttrici di vaccini rappresentano il modo più importante per scalare e accelerare la produzione globale nel lungo termine.Per affrontare le difficoltà di produzione, i deputati hanno chiesto all’Ue di “eliminare rapidamente le barriere all’esportazione e a sostituire il proprio meccanismo di autorizzazione all’esportazione con requisiti di trasparenza delle esportazioni”.

Da parte loro, Stati Uniti e Regno Unito dovrebbero “abolire immediatamente il loro divieto di esportazione di vaccini e delle materie prime necessarie per produrli”. Inoltre, i deputati sottolineano che sono necessari 11 miliardi di dosi per vaccinare il 70 per cento della popolazione mondiale e che è stata prodotta solo una piccola parte di tale quantità.
]]

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it>

L’articolo Vaccino, il Parlamento Europeo chiede una moratoria dei brevetti proviene da Ragionieri e previdenza.

Vaiolo scimmie. Spallanzani: virus attivo per 3 settimane in sperma

ROMA – Il virus del vaiolo delle scimmie è in grado di rimanere nello sperma fino a circa tre settimane dall’insorgenza dei sintomi. È il risultato emerso da uno studio a firma di alcuni ricercatori dell’Istituto nazionale per le malattie infettive (Inmi) Spallanzani di Roma, pubblicato su ‘Lancet Infectious Diseases’.I ricercatori si sono soffermati sullo…

Bonelli: “Calenda, usare l’esercito è da fascisti”. Azione: “Insulta milioni di italiani”

ROMA – La proposta, più volte reiterata, da parte di Carlo Calenda di militarizzare i siti scelti per realizzare termovalorizzatori e rigassificatori “di cui l’Italia ha bisogno” è causa di un nuovo scontro frontale con Angelo Bonelli. Per il co-portavoce di Verdi/Europa Verde, l’idea di ricorrere alle forze armate in caso di proteste da parte…

Kenya, l’attivista degli shona: “Votiamo per la prima volta, è un sogno”

ROMA – Votare è “un diritto democratico di ogni cittadino” ma domani, per gli esponenti della comunità shona del Kenya, anche “un sogno che diventa realtà”. All’agenzia Dire, “ansioso” di poter dire la sua alle urne per la prima volta, lo dice Mxhlancano Tshuma, un portavoce della Community of Shona in Kenya di 25 anni…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: