Spazio, Galileo: operativo il nuovo servizio di alta precisione

Fino a 20 cm in orizzontale e 40 cm in verticale

Roma, 25 gen. (askanews) – E’ operativo il nuovo servizio di alta precisione (High Accuracy Service) del sistema globale di navigazione satellitare europeo Galileo, che offre livelli di precisione di posizionamento senza precedenti. Ad annunciarlo ieri il commissario europeo per il Mercato interno Thierry Breton, in occasione della conferenza spaziale europea in svolgimento a Bruxelles.

L’entrata in funzione del servizio ad alta precisione (HAS) di Galileo porta il sistema satellitare dell’Unione europea – che ad oggi conta su una costellazione di 28 satelliti – a un livello senza precedenti, offrendo all’utente una precisione sub-metrica nella maggior parte delle regioni del mondo, evidenzia l’Agenzia dell’UE per il programma spaziale (EUSPA).

Tecnologie emergenti come i veicoli subacquei senza equipaggio e i veicoli autonomi richiedono livelli di precisione rigorosi per un’esperienza di navigazione e una sicurezza migliori, nonché per una gestione efficiente del traffico. Inoltre, una maggiore precisione di posizionamento darà impulso ad applicazioni innovative nei settori dei trasporti, dell’agricoltura, della geodesia, dell’intrattenimento e in molti altri settori esistenti.

Nella consapevolezza di queste tendenze del mercato, e al fine di consolidare l’economia digitale dell’Unione, l’Agenzia dell’UE per il programma spaziale, insieme alla Commissione europea e all’Agenzia spaziale europea, ha sviluppato e sperimentato il servizio ad alta precisione di Galileo, che diventerà un pilastro per applicazioni che richiedono informazioni sulla posizione precise e affidabili, comprese politiche settoriali dell’UE e anche politiche nazionali degli Stati membri dell’Unione. “Questo nuovo servizio è stato reso possibile grazie alla straordinaria cooperazione e all’impegno di squadra da parte di tutte le parti coinvolte” ha dichiarato il direttore esecutivo dell’EUSPA, Rodrigo da Costa.

Il servizio viene trasmesso direttamente tramite il segnale di Galileo nello spazio (E6-B) e via internet. Con HAS, Galileo diventa la prima costellazione al mondo in grado di fornire un servizio ad alta precisione a livello globale e direttamente attraverso il segnale nello spazio. Il servizio – sottolinea l’Esa – offre una precisione fino a 20 cm in orizzontale e 40 cm in verticale.

Il servizio è accessibile gratuitamente a tutti gli utenti muniti di un ricevitore in grado di elaborare le correzioni HAS trasmesse per mezzo del segnale EB-6 e via internet. Le correzioni precise fornite dal servizio ad alta precisione di Galileo permetteranno agli utenti del servizio di ridurre l’errore associato all’orbita e agli orologi messi a disposizione, grazie ai messaggi di navigazione trasmessi dal servizio aperto di Galileo e ai dati di navigazione del servizio GPS di posizionamento standard.

“Con il servizio HAS di Galileo siamo pronti a scatenare tutte le potenzialità di nuove tecnologie come i droni e ad avvicinare la guida autonoma alla realtà” afferma il direttore esecutivo dell’EUSPA, Rodrigo da Costa. “Il nostro ruolo all’EUSPA consiste nel collegare lo spazio alle esigenze degli utenti. Lanciando questo nuovo servizio, abbiamo soddisfatto una chiara domanda del mercato per una navigazione precisa, solida e affidabile” conclude.

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: