mercoledì, Luglio 17, 2024

Renato Vallanzasca, medici Bollate: “Va curato fuori dal carcere”

Dall'Italia e dal MondoRenato Vallanzasca, medici Bollate: "Va curato fuori dal carcere"

(Adnkronos) – Il carcere è “carente” nel fornire le cure e gli “stimoli cognitivi” di cui Renato Vallanzasca ha bisogno e per questo andrebbe trasferito in un “ambito residenziale protetto”, ossia in un “luogo di cura esterno data la sua patologia”. Lo scrivono i medici del carcere di Bollate in merito alle condizioni dell’ex protagonista della mala milanese.  

La relazione è stata acquisita dai suoi difensori, gli avvocati Corrado Limentani e Paolo Muzzi, che puntano a una nuova richiesta di detenzione domiciliare in una struttura ad hoc, per motivi di salute legato a un decadimento neurologico e cognitivo.  

Oggi il 74enne è davanti ai giudici della Sorveglianza, perché gli sono stati revocati i permessi premio per frequentare una comunità utile per alleviare il suo stato, secondo i giudici invece la struttura indicata non è in grado di garantirgli l’assistenza necessaria. I giudici si riserveranno dopo l’udienza di oggi, diversa, invece, sarà la strada dell’istanza per la detenzione domiciliare in una casa di cura.  

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles