Petizione del partito maori: non chiamatela Nuova Zelanda ma Aotearoa

Di Giulio Ucciero

ROMA – Il Partito maori ha lanciato una petizione affinché la Nuova Zelanda sia ufficialmente chiamata Aotearoa, nome nativo del Paese in lingua maori. “Siamo un Paese polinesiano, siamo Aotearoa”, si legge in una nota firmata dal partito, Te Pati Maori, e dai suoi dirigenti Rawiri Waititi e Debbie Ngarewa-Packer. I due politici si sono detti convinti che l’uso del nome originario “unirà il Paese”. “Nuova Zelanda è un nome olandese – hanno sottolineato – e va cambiato”.

“La petizione – si legge nel comunicato – invita il Parlamento della Nuova Zelanda a cambiare il nome ufficiale del Paese e a ripristinare i nomi in lingua maori di tutti i villaggi,

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

Cozzolino (S&D): Allarmante i dati sulla disoccupazione, uno su sette non lavora

Lo rende noto l’europarlamentare dei Socialisti e Democratici europei “La situazione della disoccupazione in Italia è allarmante. Al di là dei numeri ufficiali dell’Istat, secondo...

Marzano: “La libertà è responsabilità. Ecco a che serve il consenso informato”

MODENA – “Parlerò indossando la mascherina per rispetto di chi viene dopo di me”. La filosofa Michela Marzano, a Modena per il FestivalFilosofia, ha iniziato con queste parole la sua presentazione alla stampa della lezione magistrale che dedicherà al tema del consenso e della libertà. È appena uscito Massimo Cacciari e Marzano entra subito nel…

‘Conosciamo la Frasca’: Ambiente Mare Italia organizza una visita al monumento naturale di Civitavecchia

Di Piero Battaglia (foto di Dario Baghini) ROMA – L’associazione Ambiente Mare Italia (Ami) ha inaugurato oggi la nuova delegazione territoriale di Civitavecchia-Tarquinia e ha scelto di celebrare questo evento con una passeggiata archeologica-naturalistica alla scoperta del monumento naturale La Frasca, polmone verde di Civitavecchia e raro esempio di biodiversità. “Desideriamo far conoscere questa meravigliosa…