Oliveti (Adepp), vaccinare subito anche i professionisti

 

L’appello dell’associazione degli enti previdenziali a cui aderiscono gli iscritti agli ordini professionali

 

Ci sono professionisti che rischiano perfino la destituzione se abbandonano la propria sede di lavoro in caso di pandemia eppure attualmente non hanno alcuna priorità nelle vaccinazioni.

Per questo l’Adepp, l’associazione degli enti previdenziali delle categorie ordinistiche chiede che professionisti siano vaccinati subito per il Covid-19.

“Stiamo parlando per esempio dei notai che ogni giorno in tutta Italia si recano in ospedali, case di cura, rsa, carceri e che per legge devono espletare la loro funzione anche in caso di malattie contagiose o epidemiche – dice Alberto Oliveti, presidente dell’Adepp–.

Ma più in generale ci riferiamo a tutti i professionisti che con la loro opera assicurano la tutela e la realizzazione di diritti costituzionali.”

“Ricordo che i professionisti iscritti agli ordini e alle Casse di previdenza svolgono funzioni di rilevanza pubblica e sociale.

Chiedo quindi al Governo – conclude il presidente dell’Adepp – che venga individuato per i professionisti un canale preferenziale per la somministrazione del vaccino al pari di altre categorie considerate a rischio”.

Figliuolo: “In arrivo sette milioni di dosi Pfizer in più per l’Italia”

TORINO – “Mi ha chiamato il presidente Draghi mentre stavo arrivando ad Aosta per comunicarmi che, grazie alle pressioni europee, all’Ue arriveranno 50 milioni di dosi Pfizer in più per il trimestre aprile, maggio, giugno”. Cosi’ il generale Francesco Figliuolo, commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, arrivato oggi a Torino per l’inaugurazione del nuovo centro vaccinale…

L’appello del comitato Orsan sulle Rsa: “Via libera alle visite in presenza ai familiari”

ROMA – I parenti e familiari degli oltre 350mila ospiti ricoverati nelle 7.372 strutture residenziali socio assistenziali (RSA) italiane (fonte: Ministero della Salute (2019) Annuario Statistico del Servizio Sanitario Nazionale, anno 2017) alzano la voce e chiedono al Governo una data certa per la ripresa, in presenza e nel pieno rispetto dei protocolli sanitari, delle…

Sanità, Morra: “Azienda ospedaliera di Cosenza occupata dai cittadini”

REGGIO CALABRIA – “Oggi a Cosenza dei cittadini hanno occupato la sede della direzione generale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. È un gruppo di residenti nel cosentino che chiedono, giustamente, una sanità pubblica ed efficiente che porti alla fine del commissariamento con conseguente riapertura degli ospedali ed assunzione di personale necessario per sopperire alle mancanze attuali”.…