Odori nauseabondi e sfiaccolate al Centro Oli Eni di Viggiano in Basilicata

odori-nauseabondi-e-sfiaccolate-al-centro-oli-eni-di-viggiano-in-basilicata

POTENZA – Odori nauseabondi e fumo “imponente” da uno dei termodistruttori. È quanto si sarebbe verificato al Centro Oli di Viggiano nella serata di ieri 13 gennaio, secondo quanto denunciato dall’Osservatorio popolare della Val d’Agri.Il fumo sarebbe “continuato nel corso della serata e di parte della notte, accompagnato da sfiaccolate che hanno illuminato una tranquilla notte di paura”. L’Osservatorio denuncia come nessun dato Arpab sia stato pubblico al momento rispetto all’evento di ieri sera: “Cosa è successo al Cova e perché – gli interrogativi nella nota – le autorità stanno in silenzio? La recente inaugurazione in pompa magna della sede locale di Arpab a Viggiano doveva metterci al riparo da inadempienze e ritardi comunicativi, ma a quanto pare sembra che tutto scorra come sempre, come di norma”. L’episodio di ieri sarebbe il “124esimo non incidente osservato negli ultimi 10 anni”, segnala ancora il coordinamento di cittadini della Val d’Agri.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Odori nauseabondi e sfiaccolate al Centro Oli Eni di Viggiano in Basilicata proviene da Ragionieri e previdenza.

Sci, Federica Brignone strepitosa: vince il Super-G di Altenmarkt

ROMA – Con una discesa praticamente perfetta Federica Brignone ha vinto il Super-G di Altenmarkt-Zauchensee, il quinto della stagione di Coppa del Mondo. L’atleta valdostana s’è imposta con un tempo di 1:10.84, e un vantaggio di soli 4 centesimi sulla svizzera Suter e 17 sull’austriaca Raedler. Ad un passo dal podio Marta Bassino, quarta con…

Lo zio di Saman dice sì all’estradizione: entro dieci giorni sarà in Italia

REGGIO EMILIA – Sarà condotto in Italia entro dieci giorni Danish Hasnain, zio di Saman Abbas, accusato dell’omicidio della giovane pachistana scomparsa da Novellara (Reggio Emilia) lo scorso 30 aprile. Mercoledì scorso, l’uomo ha dichiarato di non voler opporsi alla sua estradizione, cambiando idea dopo una prima opposizione a settembre conseguente al suo arresto, e…

Peste suina africana, incontro tecnico preliminare per l’istituzione dell’Unità di crisi

“Prevenire per ridurre il rischio di contagio e di diffusione della malattia”. È l’invito rivolto dal vicepresidente Mirco Carloni, assessore all’Agricoltura, ai tecnici, riuniti in videoconferenza, in vista dell’attivazione dell’Unità di crisi di gestione della Peste suina africana. Un virus che non colpisce l’uomo, ma che sta ugualmente allarmando l’Europa per i danni economici arrecati…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: