Occhiuto: 16 mila migranti accolti dalla Calabria da inizio anno

Presidente Calabria: regione tra le rotte principali

Roma, 16 nov. (askanews) – “La Calabria sta diventando purtroppo una delle rotte principali dei migranti. Noi da inizio anno abbiamo accolto 16 mila migranti sbarcati in Calabria, Roccella ha avuto 70 sbarchi da inizio anno, non abbiamo mai protestato. Abbiamo messo tutte le azioni per accogliere questi migranti perché la Calabria è una terra che ha vissuto le migrazioni, ci sono più calabresi di seconda e terza generazione nel mondo che in Calabria. Il punto è che questo fenomeno andrebbe governato, quando emigravano i calabresi i paesi che li ospitavano governavano il fenomeno dell’immigrazione, oggi noi lo stiamo semplicemente subendo quindi ci sarebbe la necessità che soprattutto l’Europa si facesse carico di questo problema e mi stupisce che quando l’Europa ci sbatte le porte in faccia qualcuno festeggia perché lo vede come un colpo a vuoto del governo nazionale. Se il governo nazionale non riesce ad ottenere risultati in Europa io credo che il problema sia si tutti gli italiani, non solo di chi governa”. Lo ha detto Roberto Occhiuto, presidente Regione Calabria, a 24 Mattino su Radio 24.

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo del ciclismo. "Rimango tremendamente scioccato nell'apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide", ha commentato sui social Vincenzo Nibali, a lungo suo compagno di nazionale. Poi

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e lavorano nel Politecnico di Zurigo, eccellenza della tecnologia nel cuore dell'Europa. E' qui che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto di concludere la sua visita di Stato in

Occhiuto: in Calabria con me tolleranza zero su reati ambientali

"Difesa del suolo e lotta all'abusivismo in cima all'agenda politica" Roma, 30 nov. (askanews) - "Da un anno a questa parte, nella mia Regione, da quando mi sono insediato c'è tolleranza zero sui reati ambientali, non solo quelli relativi all'abusivismo ma anche quelli relativi alla mala depurazione, quelli relativi agli incendi boschivi. Per la prima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: