Napoli, Nasce l’associazione Terra e Vita per la tutela del diritto alla salute

 

Rostan (Misto): “Bisogna dare nuova linfa al grande progetto di welfare in Italia”

 

“Con la nascita dell’associazione ‘Terra e Vita’ prende corpo un progetto che aggrega persone libere con forte coscienza civica, con obiettivi di carattere sociale e culturale. L’associazione si impegnerà sui temi della salute, intesa come benessere globale, e della solidarietà.

Occorre dare nuova linfa  al grande progetto di welfare che riesce a tenere insieme i bisogni individuali e quelli collettivi. Lavoreremo sul concetto di salute unica, emerso nel corso dell’emergenza Covid-19,  impegnando tutte le energie migliori dei partecipanti a difesa della vita, della salute, dell’ambiente e dei territori”.

Con queste parole la Vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera, Michela Rostan, ha salutato i partecipanti alla conferenza di presentazione dell’associazione svoltasi presso la sala conferenza della Basilica di San Francesco di Paola in piazza del Plebiscito.

“Un laboratorio di idee e proposte, uno strumento per occuparsi liberamente di temi che sono di interesse per la nostra comunità – ha affermato il presidente dell’associazione Maurizio Cappiello – con un focus particolare sulla salute e la sanità, sulle politiche dell’ambiente e dell’occupazione.

Frutto delle esperienze personali dei componenti dell’associazione, impegnati su diversi fronti del terzo settore e dell’assistenza, che hanno deciso di fare fronte comune per mettere in campo azioni concrete e incisive a supporto dei più deboli”.

“Credo molto nell’associazionismo – ha dichiarato Maurizio Masciandaro, presidente dell’associazione interforze CONITA che ha aderito a Terra e Vita –  è sempre importante fare gioco di squadra e affermare il principio della solidarietà.

Da soli il rischio di perdersi di fronte alle difficoltà è fortissimo. Costruiremo una rete sociale che sia in grado di offrire il supporto necessario a chi è in difficoltà”.

“L’obiettivo fondamentale – conclude Filippina Ciaburri – è quello di tutelare gli interessi delle fasce sociali più deboli. I fragili e vulnerabili, tutte quelle persone che ancora oggi non accedono ai servizi e alle prestazioni sanitarie perché non hanno la forza economica di poterlo fare.

E spesso rinunciano alle cure. Dobbiamo riaffermare l’importanza dei presìdi sanitari territoriali e di un welfare di quartiere, oserei dire anche di condominio, per tendere una mano a chi ne ha bisogno, a chi è solo, allettato, dimenticato da un sistema che spesso non sa più essere umano”.

Kenya, l’attivista degli shona: “Votiamo per la prima volta, è un sogno”

ROMA – Votare è “un diritto democratico di ogni cittadino” ma domani, per gli esponenti della comunità shona del Kenya, anche “un sogno che diventa realtà”. All’agenzia Dire, “ansioso” di poter dire la sua alle urne per la prima volta, lo dice Mxhlancano Tshuma, un portavoce della Community of Shona in Kenya di 25 anni…

È morto TC di Magnum PI: incidente fatale per Roger E. Mosley

ROMA – TC non c’è più. Roger E. Mosley, il pilota di elicotteri sempre al fianco di Tom Selleck in Magnum PI, se ne va a 83 anni. È scomparso dopo un incidente stradale in California. A confermare la notizia è stata la figlia, Ch-a, che due giorni fa aveva riportato l’accaduto su Instagram. “Mio…

“Idiota”, “piantala con il vittimismo”: è scontro tra Salvini e Zorzi

ROMA – Tra Matteo Salvini e Tommaso Zorzi non corre buon sangue. I due si sono scontrati ancora una volta sui social. Questa volta ad accendere la miccia è la campagna poltica portata avanti dal leader della Lega, una linea che l’influencer ed ex gieffino chiaramente non gradisce. Su Twitter, così, il 27enne ha commentato…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: