Muore dopo l’anestesia dal dentista, si indaga per omicidio colposo

muore-dopo-l’anestesia-dal-dentista,-si-indaga-per-omicidio-colposo

BARi – La procura di Trani ha aperto un fascicolo di inchiesta sulla morte di Doriana Scardigno la donna di 43 anni di Molfetta (Bari) deceduta in uno studio dentistico di Corato. Si indaga per omicidio colposo, reato per cui – come atto dovuto – risponde il dentista. Secondo quanto emerso finora alla vittima, architetta di professione, che doveva sottoporsi a una visita odontoiatrica, sarebbe stata somministrata una pre-anestesia che avrebbe provocato un malore. Sono stati inutili i soccorsi prestati da parte del personale medico. Sul corpo della 43enne sarà effettuata l’autopsia per chiarire se c’è o no una correlazione tra il decesso e il farmaco somministrato alla paziente o se si sia trattato di un malore indipendente dall’anestesia. Le indagini sono affidate ai carabinieri.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Muore dopo l’anestesia dal dentista, si indaga per omicidio colposo proviene da Ragionieri e previdenza.

Sci, Federica Brignone strepitosa: vince il Super-G di Altenmarkt

ROMA – Con una discesa praticamente perfetta Federica Brignone ha vinto il Super-G di Altenmarkt-Zauchensee, il quinto della stagione di Coppa del Mondo. L’atleta valdostana s’è imposta con un tempo di 1:10.84, e un vantaggio di soli 4 centesimi sulla svizzera Suter e 17 sull’austriaca Raedler. Ad un passo dal podio Marta Bassino, quarta con…

Lo zio di Saman dice sì all’estradizione: entro dieci giorni sarà in Italia

REGGIO EMILIA – Sarà condotto in Italia entro dieci giorni Danish Hasnain, zio di Saman Abbas, accusato dell’omicidio della giovane pachistana scomparsa da Novellara (Reggio Emilia) lo scorso 30 aprile. Mercoledì scorso, l’uomo ha dichiarato di non voler opporsi alla sua estradizione, cambiando idea dopo una prima opposizione a settembre conseguente al suo arresto, e…

Peste suina africana, incontro tecnico preliminare per l’istituzione dell’Unità di crisi

“Prevenire per ridurre il rischio di contagio e di diffusione della malattia”. È l’invito rivolto dal vicepresidente Mirco Carloni, assessore all’Agricoltura, ai tecnici, riuniti in videoconferenza, in vista dell’attivazione dell’Unità di crisi di gestione della Peste suina africana. Un virus che non colpisce l’uomo, ma che sta ugualmente allarmando l’Europa per i danni economici arrecati…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: