Moretta (commercialisti): “Il governo stimoli economia e proroghi le scadenze a settembre”

Approvato all’unanimità il bilancio dell’Odcec di Napoli

NAPOLI – “Abbiamo più volte ribadito la necessità di interventi che siano rapidi e che possano invertire la tendenza del pesante calo di fatturato che interessa il nostro territorio. Servono misure che possano stimolare l’economia, impedire i licenziamenti e, anzi, incentivare nuove assunzioni.

Allo stesso tempo è fondamentale che il Governo proroghi la scadenza dei versamenti delle tasse al 30 settembre. Sarebbe un segnale significativo tanto per i contribuenti, che in questi giorni stanno finalmente iniziando a vedere una piccola ripresa dopo il crollo dei consumi dei mesi precedenti, che per i professionisti, che si trovano a fronteggiare un ingorgo fiscale senza precedenti”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli a margine dell’assemblea degli iscritti che hanno approvato all’unanimità il bilancio dell’ente partenopeo presso il Centro Congressi della Stazione Marittima di Napoli.

“Un risultato importante – ha aggiunto Moretta – in un momento di grande difficoltà per la nostra economia e anche per la professione”.

Desideri: “Notificata la diffida per Impegno Civico a Di Maio e Tabacci”

ROMA – “Ieri i nostri avvocati hanno notificato, presso gli uffici ministeriali, dopo la presentazione del simbolo di Impegno Civico, a Di Maio e Tabacci, formale diffida a presentare le liste di Impegno Civico, comunicando inoltre agli stessi che in caso di presentazione delle liste sarà immediatamente presentato ricorso nei termini di legge. Speriamo sinceramente…

Afghanistan, Kamal Fakhruddin: “Quanti errori, ora è il baratro”

ROMA – È stata una storia segnata da “tanti errori e da scelte amare”, sia da parte della Nato che del Governo afghano, quella che è culminata con l’ingresso a Kabul e la presa del potere da parte dei talebani il 15 agosto 2021. Adesso, con i miliziani alla guida del Paese, l’orizzonte sembra essere…

L’Afghanistan a un anno dalla presa dei talebani. Il racconto di Fondazione Pangea Onlus

ROMA – “Del 15 agosto di un anno fa ricordiamo tutto: l’ansia, la paura, le decisioni difficili e fondamentali da prendere, in poco tempo. La priorità di Pangea è stata proteggere le attiviste e le beneficiarie di vent’anni di lavoro in Afghanistan. Abbiamo bruciato i documenti, bloccato l’ufficio di Kabul ed evacuato il personale. Poi…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: