Montagna, troppo caldo in Valle D’Aosta: slittano le aperture degli impianti di sci

montagna,-troppo-caldo-in-valle-d’aosta:-slittano-le-aperture-degli-impianti-di-sci

AOSTA – Slittano a venerdì 3 dicembre le aperture degli impianti di Courmayeur e di Pila: le due stazioni avevano previsto di aprire i cancelletti già questo weekend -con la prima giornata di sci fissata per sabato 27 novembre- ma le temperature troppo elevate delle scorse settimane hanno rallentato le operazioni di innevamento delle piste.

“Le condizioni d’innevamento non ci permettono di aprire questo weekend ma, confidando nell’abbassamento delle temperature ed in qualche nevicata, ci stiamo preparando per l’apertura venerdì 3 dicembre”, scrive la Coumayeur Mont-Blanc Funivie spa in un post su Facebook, ricordando che gli skipass stagionali possono essere acquistati online sul sito internet oppure sull’app e saranno recapitati direttamente a casa.

“Incrociamo le dita e ci prepariamo per l’apertura venerdì 3 dicembre”, è invece il messaggio che la Pila spa affida ai social. Condizioni di innevamento permettendo, il 3 dicembre segnerà anche l’inizio della stagione nel comprensorio Monterosa ski 3 valli. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Montagna, troppo caldo in Valle D’Aosta: slittano le aperture degli impianti di sci proviene da Ragionieri e previdenza.

Otto milioni di euro in Campania per lo screening dell’epatite C nel biennio 2021/22

NAPOLI – “La Regione Campania avrà a disposizione circa 8 milioni di euro per avviare lo screening gratuito sull’epatite C. È un’occasione importantissima. Per il primo anno, per il 2021, i fondi sono circa 2,7 milioni, poi il resto saranno nella seconda annualità. Nel 2017 la Campania è stata la prima regione a decretare per…

Schiano di Visconti: “No ad assunzioni di parenti dei consiglieri in tutti gli uffici regionali”

“Vittoria del centrodestra e soprattutto di Fratelli d’Italia in Consiglio Regionale con l’adozione da parte dell’ufficio di presidenza del nuovo provvedimento normativo che estende...

Covid, in Giappone gli esperti confermano: “Omicron più contagiosa ma sintomi più lievi”

FUKUOKA – Secondo l’Istituto nazionale del Giappone per le malattie infettive, “le persone infette dalla variante omicron del coronavirus mostrano la tendenza a manifestare sintomi lievi o assenti, sebbene l’infettività della variante sia più forte di quella della variante delta, che sta rapidamente rimpiazzando dovunque”. “Il rischio che le persone sviluppino sintomi gravi dopo essere…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: