Moda, ‘Il futuro è donna’: si apre la Fashion Week di Altaroma

moda,-‘il-futuro-e-donna’:-si-apre-la-fashion-week-di-altaroma

ROMA – Si apre all’insegna del ‘Rinascimento’, tutto al femminile, la Roma Fashion Week. ‘Il futuro è donna’ è il titolo del talk nella Sala Fellini degli Studi di Cinecittà condotto dal giornalista Stefano Di Traglia e dedicato all’imprenditoria e all’intraprendenza femminile. “Siamo quasi una famiglia per questi giovani designer – ha raccontato la presidente Silvia Venturini Fendi -, ecco perché amo definire la Roma Fashion Week la culla del nuovo. La moda intercetta il momento e con le sue visioni anticipa cambiamenti. C’è stata una forte reazione alla pandemia, vissuta anche con fantasia. Questa è la nostra quarantesima edizione in vent’anni, ma la quarantunesima la ‘vedo’ con molto pubblico”.

A incoraggiare crescita e successo della manifestazione è intervenuto l’assessore allo Sviluppo economico, commercio e artigianato della Regione Lazio, Paolo Orneli: “Questo sarà un anno di trasformazione e di svolta, lo scorso era di ripartenza. Siamo dentro una sfida di trasformazione complessiva del modello di sviluppo. Non dobbiamo tornare indietro, innovazione e sostenibilità sono sostantivi femminili, la partecipazione delle donne alla costruzione di un nuovo modello di business serve a tutti, non solo alle donne. Il rilancio del made in Italy nel mondo è importantissimo e la moda è l’ambito per eccellenza. La Roma Fashion Week svolge un ruolo prezioso al livello nazionale, quest’anno attueremo un cambiamento fondamentale che vedrà il passaggio di Altaroma da società a fondazione. La Regione potrà così investire di più sui talenti, sulla sperimentazione, sull’innovazione e sulla sostenibilità dei designer che arrivano a Roma”.

“La Camera di commercio – ha spiegato Lorenzo Tagliavanti, presidente Camera commercio di Roma – ha il compito di sostenere tutti quei settori economici che possono garantire sviluppo nei territori. Il rapporto tra la moda e Roma è talmente forte che non è trascurabile, un’antica tradizione come quella della sartoria non può essere dispersa. Non vogliamo e non possiamo perdere questo filone, ed è chiaro che bisogna sempre rinascere e rinnovarsi: i giovani rompono gli schemi e sono importanti protagonisti. Delle 14mila imprese sul territorio legate alla moda, quelle femminili sono tantissime e altissime dal punto di vista qualitativo”.

E ancora, a sottolineare l’importanza del ruolo femminile nel mondo del lavoro e della moda, è intervenuta l’assessora alle Attività produttive e alle Pari opportunità del comune di Roma, Monica Lucarelli: “Le pari opportunità sono fortemente legate alle attività produttive, ci tengo a specificarlo: queste due deleghe insieme si rafforzano. Roma è molto di più di quanto non si racconti e ci sono molti poli di eccellenza. Nel mondo della moda ad esempio non possiamo parlare solo di sartoria. Roma guarda al futuro e alle innovazioni. Con la pandemia lo sguardo al futuro è diventato velocissimo. I dati dell’impresa femminile a Roma e nel Lazio sono incoraggianti ma parliamo di aziende e attività mediamente più piccole e meno digitalizzate rispetto a quelle maschili. Il valore intrinseco nel valore femminile deve essere aiutato a crescere. Le imprese femminili sono generalmente quelle più attente al sociale. Roma con i giovani e le imprese femminili potrebbe diventare l’hub mondiale della moda e dello sviluppo sostenibile”.

“Più qualità e meno quantità è la tendenza registrata in questi ultimi mesi da parte dei consumatori – ha detto il sottosegretario al ministero degli Esteri, Manlio Di Stefano – Per le grandi aziende abbiamo messo in atto la campagna di comunicazione ‘Be It’ che sta portando il made in italy in 26 Paesi del mondo: il risultato è straordinario”.

Il Presidente Ice, Carlo Ferro, ha invece comunicato dati incoraggianti: “L’export nel 2021 è cresciuto del 6%. Il settore della moda nel 2020 ha subito di più la flessione della pandemia ma ha avuto un buon recupero nel 2021. L’Agenzia Ice ha messo in campo 19 nuove azioni a disposizione delle imprese”. Anche la ministra per le Pari opportunità, Elena Bonetti, è intervenuta da remoto nel talk dedicato al rinascimento femminile: “La Roma Fashion Week di Altaroma crea connessioni e integrazione per un progetto di ripartenza che non può non riconoscere quanto il femminile sia una risorsa strategica. Con il Piano nazionale di ripresa e resilienza abbiamo fatto un passo in più verso la parità di genere. Le donne e l’imprenditoria femminile possono rappresentare il nuovo volto di questo periodo di transizione anche per una capacità prospettica e di visione, di genialità e costruzione di bellezza. Al fondo di 40 milioni di euro per le imprese femminili si aggiungono ora grazie al Pnrr 400 milioni di euro dedicati all’imprenditoria femminile e alle startup. I finanziamenti porteranno alla nascita di nuove imprese ma sono destinati anche ad accompagnare aziende e attività che già esistono. L’Istat certifica un tasso di occupazione femminile del 47,3% a giugno 2020 ma ad oggi abbiamo recuperato con un tasso del 50,5%, il che dimostra che stiamo andando nella giusta direzione”, conclude la ministra Bonetti.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Moda, ‘Il futuro è donna’: si apre la Fashion Week di Altaroma proviene da Ragionieri e previdenza.

Salvini: “Sì al nucleare, la prima centrale fatela nella mia Milano”

ROMA – “Fatela nella mia Milano la prima grande innovativa centrale nucleare. La voglio nella mia zona a Baggio…”. Lo dice Matteo Salvini, segretario della Lega, intervenendo al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria. “Dico sì al nucleare e la prima centrale la voglio a Milano, capitale dell’innovazione”, aggiunge il leader del Carroccio, da tempo…

Cinema, per il premio ‘UnoSguardoRaro’ c’è tempo fino al 30 giugno per candidarsi

ROMA – La VII edizione di UnoSguardoRaro RDIFF – il primo Festival Internazionale di Cinema che seleziona e promuove le migliori opere video provenienti da tutto il mondo sul tema del convivere con una malattia rara, con la disabilità e, in generale, con la fragilità – si propone con una veste rinnovata. Questo Festival Cinematografico…

Aborto, Pillon esulta: “La decisione della Corte Suprema Usa mi riempie il cuore di gioia”

ROMA – “Ripensando alla straordinaria sentenza della Corte Suprema Usa ancora mi si riempie il cuore di gioia”. Lo scrive su Facebook il senatore della Lega Simone Pillon, commentando la decisione del massimo organo giuridico statunitense di abolire la sentenza ‘Roe vs. Wade’ che dal 1973 garantiva il diritto all’interruzione di gravidanza. “Gioia per i…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: