Mini Cooper, in Italia arriva la quinta generazione

Ora 2 versioni a benzina, a breve il lancio dei modelli elettrici

Milano, 15 mag. (askanews) – La quinta generazione della Mini Cooper approda in Italia. Le proporzioni sono quelle tipiche della Mini e, insieme all’imponente griglia frontale, conferiscono al nuovo modello i suoi tratti distintivi: design minimalista, innovazioni digitali e un’esperienza d’uso coinvolgente.

In attesa del lancio (previsto a breve) dei nuovi modelli completamente elettrici, è già disponibile la versione con motore termico a benzina, con due potenti varianti di propulsione. La Mini Cooper S ha un motore a quattro cilindri con una potenza di 150 kW/204 CV (consumo di carburante combinato: 6,7 – 6,1 l/100 km, emissioni di CO2 combinate: 150 – 138 g/km secondo WLTP) ed è in grado accelera da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi, con una coppia massima di 300 Nm, mentre il motore a tre cilindri da 115 kW/156 CV della Mini Cooper C (consumo di carburante combinato: 6,5 – 5,9 l/100 km, emissioni di CO2 combinate: 146 – 133 g/km secondo WLTP) eroga una coppia di 230 Nm e accelera il veicolo da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi. Mini Cooper è dotata di un sistema di sospensioni e smorzamento progettato per una maneggevolezza agile. Lo sterzo preciso tipico di Mini, abbinato a freni potenti, assicura un alto livello di piacere di guida, sicurezza e comfort.

Il design elegante e minimalista degli interni di nuova Mini Cooper si ispira alla Mini classica. Il tetto panoramico in vetro contribuisce a creare un’atmosfera luminosa e accogliente. Le funzioni di guida più importanti (freno di stazionamento, selettore delle marce, tasto start/stop, selettore della modalità di guida, controllo del volume) sono direttamente accessibili tramite la caratteristica Mini toggle bar. La Mimi Interaction Unit è stata spostata più vicino al guidatore. Il display Oled con 240 mm di diametro ha una logica di funzionamento simile a quella di uno smartphone e può essere utilizzata in modo intuitivo tramite il tocco.

Nell’ambito degli optional, grazie a Mini Experience Modes (due proiettori che proiettano sul cruscotto diverse grafiche illuminate) possibilità di personalizzazione dell’abitacolo, anche impostando fotografie come sfondo del display. I colori dominanti della foto si estendono poi sulle superfici tessili del cruscotto e dei pannelli delle porte come grafica illuminata.

La nuova Mini Cooper offre numerosi sistemi di assistenza alla guida per un piacere di guida sicuro e confortevole. Le funzioni di assistenza basate su telecamere e radar aumentano la sicurezza supportando lo sterzo e il mantenimento della corsia come parte del pacchetto completo Driving Assistant Plus. Il controllo automatico della velocità e della distanza rende la guida in città ancora più confortevole.

“Il tratto distintivo della quinta generazione di Mini Cooper è la ‘Smart Semplicity’, ossia la capacità di usare in modo intelligente e creativo lo spazio. Le proporzioni sono quelle tipiche della Mini, ma con un salto nel futuro dal punto di vista tecnologico”, puntualizza Federica Manzoni, head di Mini in Italia, durante la presentazione ufficiale. La parola d’ordine, dunque, è sostenibilità: “Per il 2030 – assicura la manager – vogliamo diventare un brand totalmente elettrico”-