MIG, il primo monopattino Bad Bike è tutto made in Italy

Leggero e pratico, innovativo e tecnologico, eco-sostenibile e soprattutto made in Italy, a un prezzo accessibile. È questo e tanto altro MIG, il primo monopattino a batteria griffato Bad Bike, l’azienda italiana specializzata nella realizzazione di prodotti pensati per garantire una mobilità sostenibile, come le bici elettriche a pedalata assistita.

MIG ha performance importanti: fino a 40 chilometri percorsi con un ciclo di ricarica da 4-5 ore, soltanto 15 chilogrammi di peso, una velocità massima di 25 Km/h, equipaggiato con ruote Fat 10X4.0” tubeless che lo rendono perfetto per la città.

Il MIG è in pre-lancio su Indiegogo, la più importante piattaforma di crowdfunding internazionale, all’interno della quale sarà possibile acquistarlo in pre-order a condizioni riservate.

Per informazioni clicca qui: http://bit.ly/3cU2zzh

«Per l’azienda si tratta del primo monopattino – spiega Maurizio Papa, titolare di Bad Bike – che sfrutta tutte le innovazioni tecnologiche che mettiamo già a disposizione dei nostri clienti per gli altri modelli. Dalle ruote Fat, ideali anche per i percorsi tutt’altro che urbani, alle batterie estraibili Samsung, che si caricano rapidamente e offrono una lunga durata e godono di due anni di garanzia. Come tutti i nostri prodotti, anche MIG è stato pensato dando uno sguardo al futuro, nel rispetto dell’ambiente, che significa creare concrete alternative a scooter e auto per una mobilità urbana ecologica ed economica, a emissioni zero».

L’innovativo monopattino MIG è dotato di un motore da 500w, in grado di assicurare performance eccellenti anche su percorsidissestati, grazie alla presenza di una pedana larga ed ergonomica che ne aumenta la stabilità, e di una batteria estraibile Samsung 48V che garantisce un’autonomia fino a 40 km per ciclo di ricarica.

Comodità e sicurezza sono al centro del progetto MIG. Le dimensioni e il peso estremamente ridotto (15,8 kg), accompagnate dal pratico sistema di chiusura del manubrio e dalla cinghia di trasporto (opzionale), consentono una facile portabilità del monopattino in qualunque situazione e una efficace sistemazione sui mezzi pubblici, in ascensore, in auto, in barca e in un qualunque altro luogo.

Il sistema di luci a led, posizionate sia anteriormente che posteriormente nonché sotto al telaio per la visibilità del fondo stradale, assicurano la massima visibilità e sicurezza anche di notte. Grazie agli innovativi sistemi di controllo e frenaggio, è assicurato un efficace livello di sicurezza nelle più disparate situazioni stradali.

Anche il design è un aspetto centrale: accattivante, compatto e dalle linee slanciate, MIG garantisce la massima stabilità in tutte le condizioni di guida. Il telaio è realizzato in magnesio per conferire resistenza, pregio e leggerezza al prodotto, è pieghevole per facilitare la trasportabilità e integrato con uno schermo lcd da 3,5” collegabile via bluetooth allo smartphone.

Altra caratteristica unica del MIG è la possibilità di sostituire le modanature laterali disponibili nei colori: bianco opaco, grigio magnesio opaco, rosso opaco o nero lucido per cambiare il look nella massima semplicità.

Un monopattino progettato, insomma, per rendere piacevoli tutti gli spostamenti.

 

Beirut senza respiro, chi donava adesso chiede aiuto

ROMA – Lo scheletro dell’Holiday Inn impedisce di vedere il mare e per un attimo toglie anche il respiro. Sembra di ritrovarlo, quel respiro, insieme con l’odore di sale, tra le palme sulla Corniche: due ragazzi si tuffano sollevando schizzi; più in là, oltre la statua che ricorda l’attentato al primo ministro Rafik Hariri, ucciso…

Migranti, Alarm Phone: “Settantacinque persone in pericolo al largo della Libia

PALERMO – Settantacinque persone sono in pericolo al largo della Libia. A riferirlo è Alarm Phone, che è in contatto con i migranti: si trovano su un gommone al largo della costa di Gasr Garabulli, città del distretto di Tripoli. “Abbiamo informato le autorità affinché vengano salvati, ma finora è stato tutto vano – scrive…

Giarratano è il nuovo presidente di SIAARTI: “Punteremo su ricerca, formazione e competenze”

ROMA – Si è chiuso a Roma ICARE2021, il 75° Congresso annuale della Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva-Siaarti, evento che ha richiamato al Centro Congressi La Nuvola di Roma circa 3000 anestesisti-rianimatori da tutta Italia. Oltre ai tanti contenuti professionali, ai workshop ed alle sessioni specificamente sviluppate per i giovani specialisti…