Mes, Rostan (IV): “Conte decida nell’interesse degli italiani e non dei partiti”

Lo ha detto Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera

“Non è possibile tergiversare ancora sulla richiesta dei fondi, che l’Europa ci offre attraverso il Mes, necessari a sostenere la sanità pubblica in questo momento di estrema difficoltà. Con una carenza di oltre ventimila unità nel personale sanitario, con la necessità di reperire in tempi rapidi nuovi posti letto covid e i necessari dispositivi di prevenzione per chi combatte il virus in prima linea non è più ammissibile che si perda ancora tempo dietro le schermaglie politiche”.

Lo ha dichiarato Michela Rostan, vicepresidente della Commissione Affari sociali della Camera.

“Ogni giorno di ritardo mette a repentaglio seriamente la salute, se non la vita, di chi combatte non solo contro il covid ma anche contro altre patologie altrettanto letali. In numerose strutture ospedaliere sono state sospesi i ricoveri programmati sia medici che chirurgici per altre patologie, contribuendo ad aggravare il quadro sanitario dell’Italia. Non c’è più tempo da perdere. Il premier Giuseppe Conte – conclude la parlamentare di Italia Viva –  sciolga ogni riserva e si aderisca subito al Mes nell’interesse dei cittadini italiani e della loro salute”.

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo del ciclismo. "Rimango tremendamente scioccato nell'apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide", ha commentato sui social Vincenzo Nibali, a lungo suo compagno di nazionale. Poi

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e lavorano nel Politecnico di Zurigo, eccellenza della tecnologia nel cuore dell'Europa. E' qui che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto di concludere la sua visita di Stato in

Occhiuto: in Calabria con me tolleranza zero su reati ambientali

"Difesa del suolo e lotta all'abusivismo in cima all'agenda politica" Roma, 30 nov. (askanews) - "Da un anno a questa parte, nella mia Regione, da quando mi sono insediato c'è tolleranza zero sui reati ambientali, non solo quelli relativi all'abusivismo ma anche quelli relativi alla mala depurazione, quelli relativi agli incendi boschivi. Per la prima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: