Martina (Fao): nuovo ordine globale, errore pensare bastino mercati aperti

In corso globalizzazione selettiva. Serve equilibrio con comunità locali

Milano, 30 nov. (askanews) – “Stiamo vivendo un nuovo ordine globale. Un ordine che molti descrivono come una nuova ‘globalizzazione selettiva’, articolata in grandi aree geografiche, tesa a rendere più efficienti gli scambi secondo le diverse caratteristiche locali. Questo richiede un nuovo equilibrio, con due motori principali: l’apertura al mondo e, allo stesso tempo, una vicinanza rafforzata con le comunità locali. Questi due elementi devono necessariamente essere mantenuti in equilibrio. E sarebbe un grave errore pensare che sia sufficiente il primo approccio, i mercati aperti, senza mantenere il legame con il nostro territorio, con le nostre radici”. Con queste parole si conclude la lectio magistralis che il vicedirettore generale della Fao, Maurizio Martina, ha tenuto questo pomeriggio ad Alba, presso la Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero, in occasione dell’inaugurazione della nona edizione del master universitario di II livello in Innovazione nelle scienze e tecnologie alimentari dedicato a Michele Ferrero.

Nella lectio dal titolo “Food systems transformation: food security and nutrition goals”, poco prima Martina aveva ricordato come negli ultimi anni tutti abbiamo osservato la “facilità con cui gli attuali sistemi agroalimentari possono essere compromessi. La pandemia ha dimostrato a tutti che sul Pianeta le vite sono interconnesse e abbiamo bisogno di un approccio sistematico che colleghi la salute umana, animale, vegetale e ambientale. Ecco perché la Fao, insieme all’Oms e all’Oie, sta promuovendo l’approccio One health”.

“Questi problemi e come decidiamo di rispondere sono la vera sfida che affrontiamo tutti insieme – ha concluso – solo attraverso un cambio di paradigma con nuove soluzioni strutturali potremo raggiungere l’obiettivo della fame zero e garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutte le persone ovunque si trovino”.

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: