Manovra, Calenda: giudizio negativo, nostre proposte da avversari

Non c’è data per incontro con Meloni, ringrazio per disponibilità

Milano, 24 nov. (askanews) – “Io ho sempre creduto che la politica sia la capacità di proporre. Il nostro giudizio sulla manovra di governo è negativo, ma abbiamo fatto delle proposte alternative che sono a saldi invariati, non con più soldi ma con un diverso uso dei soldi”. Lo ha detto il leader di Azione e del terzo polo, Carlo Calenda, a proposito dell’annunciato incontro con la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, sulla manovra.

“Non c’è una data. E voglio anzitutto ringraziare la presidente del Consiglio per la disponibilità”, ha aggiunto Calenda a margine della presentazione del nuovo gruppo del terzo polo nel Consiglio regionale della Lombardia.

Le proposte, ha continuato, riguarderanno la sanità “che è in una condizione disastrosa, il contenimento dei costi dell’energia, attraverso un tetto nazionale al costo delle bollette e del gas, un diverso impianto vicino a quello del reddito di inclusione per il reddito di cittadinanza, il ripristino per intero di Impresa 4.0. Di queste cose parlerò con Meloni in un’ottica in cui siamo avversari ma non nemici. E quindi si discute e si propone”.

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo del ciclismo. "Rimango tremendamente scioccato nell'apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide", ha commentato sui social Vincenzo Nibali, a lungo suo compagno di nazionale. Poi

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e lavorano nel Politecnico di Zurigo, eccellenza della tecnologia nel cuore dell'Europa. E' qui che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto di concludere la sua visita di Stato in

Occhiuto: in Calabria con me tolleranza zero su reati ambientali

"Difesa del suolo e lotta all'abusivismo in cima all'agenda politica" Roma, 30 nov. (askanews) - "Da un anno a questa parte, nella mia Regione, da quando mi sono insediato c'è tolleranza zero sui reati ambientali, non solo quelli relativi all'abusivismo ma anche quelli relativi alla mala depurazione, quelli relativi agli incendi boschivi. Per la prima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: