La settimana corta fa bene al business, il caso PA Advice

Un ambiente sereno è attraente soprattutto per i giovani

Napoli, 15 mag. (askanews) – La settimana corta fa bene al business. Un esempio concreto arriva da PA Advice, società di consulenza alla pubblica amministrazione ed esperta in monitoraggio degli investimenti pubblici e sanità digitale, che a fine 2021 e per prima nel Sud Italia, ha ridotto l’orario lavorativo a parità di stipendio. Massimo Colucciello ,amministratore delegato di PA Advice: “Noi lavoriamo esclusivamente per la pubblica amministrazione che ci pone sfide importanti e siamo fermamente convinti che quel che serve ai nostri clienti non è la quantità di tempo che noi dedichiamo loro, certamente c’è anche del tempo da dedicare, ma è soprattutto la nostra capacità di risolvere i problemi, quindi la nostra capacità di trarre il meglio dalla creatività delle persone per risolvere i problemi di un’amministrazione che chiede al mercato qualità. Quindi un minor tempo di lavoro corrisponde ad una maggiore qualità e questa è la sfida con la quale vogliamo costruire il nostro futuro”.Dal 2021 il fatturato della PA Advice è cresciuto del 50%, da 4 a oltre 6,3 milioni a fine 2023, con la prospettiva di mantenere questi ritmi anche nei prossimi anni. E’ aumentata la produttività oraria del lavoro di circa il 20% e il personale è passato da 60 a circa 100 persone. Per l’Ad ci troviamo di fronte ad un’ulteriore sfida nella sfida, che è quella che viene dai dati demografici: “Abbiamo una demografia che cala, si sta letteralmente rovesciando il rapporto fra le imprese e i potenziali lavoratori e i giovani in particolar modo, per cui i giovani devono poter scegliere e scelgono sempre di più gli ambienti nei quali venire a lavorare. Il nostro impegno è quello sin dalla fase primordiale di formazione, quindi sia da la fase di inserimento nel mercato del lavoro e la scelta di accompagnare appunto i giovani a un ingresso nel mercato del lavoro che sia da subito un ingresso qualificato”.La scelta della settimana corta, infatti, oltre che etica, è funzionale a creare un ambiente di lavoro sereno, moderno ed attraente dove soprattutto i giovani, essendo felici, riescono a dare di più. La decisione di investire sulle nuove generazioni, sulla formazione, sul capitale umano ha portato PA Advice a lanciare un anno fa una propria Academy, giunta ora al terzo ciclo. “Proviamo a selezionare i migliori talenti e offriamo la possibilità a questi ultimi, di formarsi da subito su tematiche di interesse, per poter essere produttivi, per poter essere, come dire effettivamente utili al conseguimento degli obiettivi che ci vogliono” conclude Colucciello.