La ministra Dadone: “Proteste studenti legittime, anzi devono farsi sentire”

la-ministra-dadone:-“proteste-studenti-legittime,-anzi-devono-farsi-sentire”

ROMA – Le proteste di ieri dei giovani in molte città “sono proteste legittime”, perché “è normale e giusto che manifestino il loro disagio, anzi devono farsi sentire”. Lo ha detto la ministra per le Politiche giovanili, Fabiana Dadone, a ‘Caffè Europa’ su Rai Radio1, commentando le manifestazioni di ieri in diverse città per le decisioni sugli esami di maturità e, soprattutto, per la morte durante uno stage del diciottenne Lorenzo Parelli, anche alla luce dei due anni di Covid. L’esponente del Governo ha presentato le iniziative italiane legate al 2022 Anno Europeo dei giovani.

In questi due anni di pandemia i giovani hanno subito “un disagio notevole su cui non si può assolutamente discutere”, ha osservato Dadone, “come ministero abbiamo raddoppiato il fondo per le politiche giovanili per costruire spazi sul territorio dedicati a loro, ma questo non basta. Insomma, per la ministra si deve “dare la possibilità ai ragazzi di sfogare il loro disagio”, anche tenendo conto che “noi abbiamo guardato tanto al mondo degli adulti, che ha fatto un sacrificio con tutele lavorative e economiche, ma non abbiamo guardato loro, che hanno con grande fatica non solo fatto la Dad ma anche sostenuto anche le famiglie, con sforzi che per dei ragazzi molto giovani sono stati importanti”. Quindi, ha affermato Dadone, “è normale e giusto che manifestino il loro disagio, anzi devono farsi sentire”.

“La pandemia ha spinto tutti, soprattutto l’Europa, a riportare i giovani al centro del dibattito. Anche il Pnrr stanzia grandi risorse per i ragazzi, magari non così dirette ed efficaci nella comunicazione, ma presenti in maniera trasversale. Ad esempio, per le aziende che partecipano ai bandi del Pnrr è previsto che assumano un 30% di giovani e donne”, ha ricordato Dadone.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo La ministra Dadone: “Proteste studenti legittime, anzi devono farsi sentire” proviene da Ragionieri e previdenza.

Salvini: “Sì al nucleare, la prima centrale fatela nella mia Milano”

ROMA – “Fatela nella mia Milano la prima grande innovativa centrale nucleare. La voglio nella mia zona a Baggio…”. Lo dice Matteo Salvini, segretario della Lega, intervenendo al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria. “Dico sì al nucleare e la prima centrale la voglio a Milano, capitale dell’innovazione”, aggiunge il leader del Carroccio, da tempo…

Cinema, per il premio ‘UnoSguardoRaro’ c’è tempo fino al 30 giugno per candidarsi

ROMA – La VII edizione di UnoSguardoRaro RDIFF – il primo Festival Internazionale di Cinema che seleziona e promuove le migliori opere video provenienti da tutto il mondo sul tema del convivere con una malattia rara, con la disabilità e, in generale, con la fragilità – si propone con una veste rinnovata. Questo Festival Cinematografico…

Aborto, Pillon esulta: “La decisione della Corte Suprema Usa mi riempie il cuore di gioia”

ROMA – “Ripensando alla straordinaria sentenza della Corte Suprema Usa ancora mi si riempie il cuore di gioia”. Lo scrive su Facebook il senatore della Lega Simone Pillon, commentando la decisione del massimo organo giuridico statunitense di abolire la sentenza ‘Roe vs. Wade’ che dal 1973 garantiva il diritto all’interruzione di gravidanza. “Gioia per i…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: