La Fiom avverte le imprese bolognesi: “Aumenti in busta o sarà conflitto”

BOLOGNA – I rinnovi contrattuali delle aziende di Bologna si traducano in “aumenti significativi” nelle buste paga dei metalmeccanici, altrimenti per la Fiom-Cgil si aprirà una stagione di “conflitto”. E’ l’avvertimento lanciato dal segretario delle tute blu bolognesi della Cgil, Michele Bulgarelli, intervenendo ieri alla presentazione del libro “La scalata dell’Everest in ciabatte” dedicato alla vertenza ex Saga Coffee.

LEGGI ANCHE: Le operaie che salvarono la fabbrica ai dipendenti di Facebook e Twitter: “Venite, vi insegniamo a lottare”

“QUI LE IMPRESE SONO ANDATE BENE ANCHE CON IL COVID”

Di fronte all’inflazione che aumenta, “c’è un messaggio- afferma Bulgarelli- che deve arrivare alle nostre imprese: visto che in questo territorio sono andate bene, i bilanci lo dicono, anche nel periodo Covid, con i rinnovi che si aprono devono esserci aumenti significativi per i lavoratori”. Se invece “non ci sarà questa disponibilità- aggiunge il sindacalista della Fiom- praticheremo quel conflitto che le lavoratrici dell’ex Saga ci hanno insegnato, perché anche da questa vertenza siamo usciti con la consapevolezza che la lotta paga sempre”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: