La “abricot des Baronnies” francese entra nel registro delle Dop

Un frutto coltivato in 87 comuni del territorio delle Baronie

Roma, 2 apr. (askanews) – La Commissione europea ha aggiunto oggi l’”Abricot des Baronnies” al registro delle denominazioni di origine protetta (DOP). L’”Apricot des Baronnies” è un frutto fresco coltivato ai piedi delle Alpi. È particolarmente dolce e può essere arancione, bicolore, rossa o bianca.

Situata nel sud-est della Francia, principalmente nel sud del dipartimento della Drôme, con i comuni limitrofi dei dipartimenti di Vaucluse e delle Hautes-Alpes, la zona geografica è stata delimitata tenendo conto di criteri storico-geografici e delle caratteristiche geomorfologiche del territorio delle Baronie. Questa zona si basa anche sulla zona di sviluppo storico della produzione di albicocche delle Baronnies. Tutte le fasi dalla semina alla raccolta si svolgono in quest’area che si estende sul territorio di 87 comuni.

Le caratteristiche dell’”Abricot des Baronnies” sono il risultato dell’interazione tra le esigenze agronomiche e climatiche dell’albicocco (che condizionano la crescita, la fruttificazione e la qualità di questi frutti), le condizioni naturali della geografia della zona e le conoscenze implementate dai produttori. Il frutto è usato fresco ma anche sotto forma di nettari, confetture, composte e persino prodotti di bellezza.