Ischia, Rampelli (FdI): no condono nei programmi, sì sostituzione case

“Liberare aree a rischio sismico o idrogeologico, legali o illegali”

Roma, 30 nov. (askanews) – “Nel corso dei decenni l’Italia è stata falcidiata e sfigurata dall’edilizia illegale, sorta non per esclusiva responsabilità di chi l’ha fatta ma anche di chi l’ha fatta fare. È necessario liberare le aree a rischio sismico o idrogeologico, legali o illegali, che a intervalli regolari producono tragedie favorendo il trasferimento dei manufatti edilizi in zone regolari, certificate dalle previsioni dei Prg. Voglio parlare col governo e con il ministro competente per verificare la possibilità di questo piano straordinario di sostituzione edilizia. Occorre consentire alle famiglie che hanno realizzato una casa nei luoghi sbagliati di trasferirsi, ove possibile, nelle zone di edilizia legale”. E’ quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia interpellato dai giornalisti sull’ipotesi condono.

“I Comuni hanno la titolarità della trasformazione del suolo e occorre coinvolgerli in questa prospettiva. Penso che questa possibilità, ove praticabile, possa rappresentare il giusto equilibrio tra diritto alla residenza e diritto allo sviluppo ecosostenibile. Non mi risulta che il condono sia nei programmi del governo, dopodiché ogni ministro è libero di fare le proposte che vuole e ogni parlamentare altrettanto. Non c’è una proposta, quindi non c’è nessuno che vota contro. Quando ci sarà, ma io non credo che possa esserci una proposta senza che venga vidimata dal presidente del Consiglio in persona, non siamo la repubblica delle banane”, ha aggiunto.

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: