venerdì, Luglio 19, 2024

Il maritozzo romano alla conquista di Londra: ‘Caffè Nero’ lo propone agli inglesi

Dall'Italia e dal MondoIl maritozzo romano alla conquista di Londra: 'Caffè Nero' lo propone agli inglesi

(Adnkronos) –
Il maritozzo, abitudine mattutina di tanti romani, va alla conquista di Londra: “Per rinnovare il suo menu la catena di bar Caffè Nero ha scelto un caposaldo della colazione romana: il maritozzo. Definito ‘Italian cream bun’ (‘panino alla crema italiano’), nelle ultime settimane il maritozzo è apparso da protagonista nelle vetrine dei caffè della catena inglese, accanto ai piú tradizionali (e noiosi) muffin e croissant”, scrive Francesco Ragni, editore e direttore di ‘Londra Italia’. 

“Presentato come indulgent e decadent, il maritozzo arriva a Londra sull’onda di una nuova popolarità social, in particolare su TikTok, dove fioccano video di influencer londinesi estasiati dalle pasticcerie romane. Caffè Nero ha preso nota del nuovo trend e, primo tra le grandi catene, lo ha introdotto nel Regno Unito. In famiglia lo abbiamo assaggiato, rimanendo piacevolmente sorpresi. La forma è leggermente rotonda, invece che ovale come a Roma, ma il gusto soddisfa in pieno. La pasta della brioche -si legge su ‘londraitalia.com’- è morbida e saporita (Caffè Nero sostiene di usare un lievito madre vecchio di 35 anni e lievitato otto ore) ed è aromatizzata con arancio e limone, la crema ha la giusta consistenza e dolcezza, e non manca la spolverata di zucchero a velo. Il costo di 4 sterline non è basso se confrontato con quello che si paga a Roma, ma è in linea con i costi londinesi”. 

“I non romani potranno sorridere. Fuori dalla capitale il maritozzo non esiste, mentre fioccano altre varietà regionali altrettanto buone. Da palermitano -rileva Ragni- penso ad esempio alla ‘iris con ricotta’, una bomba calorica che soddisfa non solo la colazione, ma anche pranzo e cena. Forse di difficile digestione per i palati fini dei londinesi. Vedremo presto se il maritozzo avrà in UK una gloria passeggera o se sia destinato a diventare un punto fermo della nuova colazione londinese”. 

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles