I prelevamenti forzosi dei bambini dalla propria madre sono procedimenti fuori dallo stato di diritto

ROMA – Una settimana fa altri due minori sono stati prelevati nel bresciano per una ctu dell’alienazione. In che cornice si muovono questi giudici che contravvengono a sentenze di corti superiori? L’agenzia Dire lo ha chiesto alla responsabile dell’ufficio legale di Differenza Donna, Teresa Manente, a margine della presentazione della relazione conclusiva della Commissione d’inchiesta del Senato sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere che ha svolto i suoi lavori nel corso della XVIII legislatura, presentata oggi nella Sala Zuccari presso il Senato.

IL PARERE DELLA CASSAZIONE

“La Cassazione- ha spiegato- è stata molto chiara nel dire che i prelevamenti forzosi dei bambini dalla propria madre e dalla casa materna sono procedimenti fuori dallo stato di diritto“.

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo del ciclismo. "Rimango tremendamente scioccato nell'apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide", ha commentato sui social Vincenzo Nibali, a lungo suo compagno di nazionale. Poi

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e lavorano nel Politecnico di Zurigo, eccellenza della tecnologia nel cuore dell'Europa. E' qui che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto di concludere la sua visita di Stato in

Occhiuto: in Calabria con me tolleranza zero su reati ambientali

"Difesa del suolo e lotta all'abusivismo in cima all'agenda politica" Roma, 30 nov. (askanews) - "Da un anno a questa parte, nella mia Regione, da quando mi sono insediato c'è tolleranza zero sui reati ambientali, non solo quelli relativi all'abusivismo ma anche quelli relativi alla mala depurazione, quelli relativi agli incendi boschivi. Per la prima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: