I disturbi muscoloscheletrici in Campania rappresentano il 52% delle denunce di malattie professionali

È stata presentata stamani, nell’ambito del network Innovation Village, la campagna europea “Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico!”, promossa in tutta Europa dall’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Eu-Osha) nel triennio 2020-2022.

L’evento, organizzato dalla Direzione Inail Campania in collaborazione con la Direzione centrale assistenza protesica e riabilitazione, ha accesso i riflettori sulle patologie muscoloscheletriche, patologie tra le più diffuse tra i lavoratori europei e che in Campania rappresentano circa il 52% delle denunce di malattie professionali.

Nel corso dell’intervento di presentazione a cura di Adele Pomponio, direttore regionale vicario Inail Campania, è stata rimarcata l’importanza di un approccio integrato nell’affrontare politiche di prevenzione per contenere questo tipo di patalogie, che rappresentano un problema non solo per i singoli lavoratori, ma anche per le imprese, le economie e la società, essendo una delle cause più comuni di disabilità, assenze per malattia e pensionamento anticipato. Di qui l’importanza di sensibilizzare non solo i lavoratori ma anche i datori di lavoro, le associazioni professionali e le parti sociali, le istituzioni e l’opinione pubblica

A seguire i due interventi a cura della Direzione centrale assistenza protesica e riabilitazione: il primo di Arianna Di Bernardo, fisioterapista Area sanitaria Centro Protesi che ha presentato la brochure realizzata per garantire agli infortunati la continuità del trattamento riabilitativo anche in epoca Covid, il secondo di Massimo Rambaldi, tecnico ortopedico Area ausili e assistenza sul territorio che ha illustrato il servizio fornito dal Punto di assistenza di Napoli.

A conclusione della giornata la presentazione e proiezione del trailer del cartone “L’angioletto della sicurezza e i disturbi muscolo-scheletrici – Che nessuno si senta escluso” a cura di Rossella Continisio, professionista della Contarp regionale, realizzato nell’ambito del progetto “L’angioletto della sicurezza” avviato dalla Direzione regionale Campania nel 2014.

Giunto al terzo episodio è tutto incentrato sul tema della campagna europea OSHA 2020-2022. Nelle precedenti puntate l’angioletto ha istruito i bambini sulle basilari norme di igiene e sicurezza da adottare nei loro ambienti, ha, insieme ai bambini, effettuato incursioni nel mondo degli adulti; stavolta si rivolge al più ampio pubblico senza distinzioni di età e corporatura, nella speranza che osservandoci attraverso gli occhi dei bambini diventiamo più consapevoli delle nostre azioni, quelle stesse che determinano una così larga diffusione dei disturbi muscolo-scheletrici.

L’Unione europea firma con Novavax: 200 milioni di dosi di vaccino e “più garanzia contro le varianti”

di Alessio PisanòBRUXELLES – La Commissione europea ha firmato un contratto con l’azienda farmaceutica americana Novavax di acquisto vaccini anti Covid-19 una volta che questo verrà esaminato e approvato dall’Agenzia europea del farmaco (Ema) come sicuro ed efficace.Come riferisce una nota della Commissione, gli Stati membri potranno acquistare fino a 100 milioni di dosi del…

Bimbo palestinese ucciso, un video accusa Israele: “Soldati hanno sparato ad auto in retromarcia”

L’organizzazione israelo-palestinese B’Tselem ha diffuso due video registrati dalle telecamere di sorveglianza che proverebbero che l’esercito israeliano ha aperto il fuoco contro un’automobile civile, causando la morte di un bambino di 11 anni. L’incidente è avvenuto il 28 luglio scorso a Beit Ummar, un villaggio nella Cisgiordania. Nei video è possibile vedere il momento in…

Nieddu: “La Sardegna non andrà in zona gialla”

CAGLIARI – “Chiariamo una volta per tutte che la Sardegna non andrà in zona gialla. Sono tutti convinti che con il raggiungimento del 10% di terapie intensive il passaggio sia automatico, non è così”. A ribadirlo è l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu, parlando con i giornalisti prima della riunione della commissione Salute del Consiglio…