I Cugini di Campagna debuttano a Sanremo: “La prima e ultima volta”

Noi arriveremo secondi. Chi vincerà? Massimo Ranieri

Roma, 25 gen. (askanews) – “La prima e l’ultima volta a Sanremo”: scherzano, I Cugini di Campagna, sul loro “debutto” al Festival, in programma dal 7 al 12 febbraio. Ma in realtà sono seri. Perché, dicono, “negli anni Settanta ci invitavano sempre e non ci andavamo mai. Eravamo ai primi posti nella classifica dei più ascoltati, e perché andare a Sanremo? Era una serata scrausa…”.

“Ora invece siamo contenti di andare – raccontano ad askanews – e saremmo ancora più felici se fosse l’ultima perché sarebbe segno di un successo enorme. Un successo che non avrebbe da prevedere un ritorno…”

I Cugini di Campagna ringraziano Amadeus per l’invito. “Non un invito alla carriera – sottolineano -. Noi non veniamo da un centro geriatrico, veniamo dal palco, con 100-120 concerti all’anno”.

Quello di quest’anno è stato giù definito il Festival della Liberazione, dopo due anni di Covid. “Si torna con il pubblico in sala e senza mascherine – rispondono – dopo questa esperienza del Covid, ci voleva proprio. Sarà un grande Festival, forse ancora più seguito perché atteso”.

La band porta sul palco dell’Ariston il brano “Lettera 22”, brano scritto per loro da La Rappresentante di Lista, produzione esecutiva Pasquale Mammaro, produzione artistica Fabio Gargiulo. “Il significato sta nel titolo – spiegano – la lettera 22 è quella lettera che non c’è nel nostro alfabeto, che ne ha 21. La lettera che non c’è non si trova, è un po’ quando non si riesce a trovare le parole per dire scusa, ti amo, tante situazioni della vita”. Il destinatario? “E’ per tutti quei ragazzi che hanno bisogno”, chiosano. E poi ci tengono a precisare: “Ci dispiace per gli altri, ma noi abbiamo già vinto. Arriveremo secondi. Oppure 22esimi?”.

E allora chi vincerà questa edizione del Festival? “Per noi Massimo Ranieri (che non è in gara, ndr), Al Bano non può vincere perché senza Romina non esiste”.

Di Serena Sartini Foto: credits Gianni Brucculeri

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: