Gaming contro il greenwashing: team torinese under 25 rilascia due titoli

Smascherare una multinazionale che fa greenwashing? Oggi si può, grazie all’iniziativa di associazione Generativa!Aps che ha ideato e sviluppato due giochi a tema green grazie alla vittoria nel bando Wonder della fondazione Compagnia di San Paolo. Con un finanziamento da 70.000 euro 15 ragazzi, selezionati con una call, hanno potuto ricevere il supporto di professionisti del settore gaming per quattro ore settimanali e sviluppare due giochi partendo dalla piattaforma Roblox. Due i titoli ideati dal team: Green(war)washing, dove appunto bisogna smascherare una multinazionale che fa finta di essere dalla parte dell’ambiente ma sta facendo greenwashing, affrontando gli scienziati che vogliono tenere nascosti i loro esperimenti e sporchi affari.

L’assessora prova a fuggire da trash island

Nell’altro, ‘Escape from trash island’, si impersona un naufrago su un’isola con un vulcano in eruzione, che diventa sempre più distruttivo. Per riuscire a fuggire bisogna riciclare i rifiuti e con questi costruire una zattera per lasciare l’isola in tempo. I due giochi, lanciati il 9 novembre con una diretta su Twitch, contano 200-300 download ciascuno. La squadra Gyga (Green young gaming ambassador) è composta da giovani tra i 18 e 25 anni, e il progetto è stato sviluppato nel quartiere San Donato tra la Casa del quartiere e il museo per l’ambiente Maca, dove oggi è stata presentata l’iniziativa. Tra gli ospiti, anche l’assessora alla Transizione ecologica Chiara Foglietta che ha provato entrambi i giochi, non senza qualche successo, ma purtroppo senza riuscire a lasciare la ‘trash island’ in tempo: “Forse è meglio se continuo a fare l’assessora”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – "Ci sono solo 5 gradi, niente di che". Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale "tuffo della merla" nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente

Il Papa in partenza per il Congo, l’appello: “C’è un buco nero dell’informazione, il mondo apra gli occhi”

ROMA – Rompere il silenzio sui conflitti armati in Congo, un Paese vittima della propria stessa ricchezza, coltan, cobalto e "terre rare", sulle quali vogliono mettere le mani governi e multinazionali dell’industria elettronica: è l’appello che arriva da Roma, a pochi giorni dalla visita apostolica a Kinshasa di Papa Francesco. Le voci sono quelle di

Morto Ludovico Di Meo. Ex Rai, era direttore generale di San Marino Rtv

Condusse al Tg1 l'edizione straordinaria dell'11 settembre Roma, 29 gen. (askanews) - E' morto Ludovico Di Meo, giornalista con una lunga carriera in Rai, direttore generale di San Marino Rtv. Così il sito dell'emittente ha comunicato la notizia: "Una notizia che sconvolge la San Marino Rtv. Questa mattina, a Roma, è morto il direttore generale
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: