Downing Street difende Cummings: non ha violato il lockdown

9

Downing Street si è pronunciata in difesa di Dominic Cummings, il maxi consigliere del premier Boris Johnson, accusato di aver violato le regole del lockdown recandosi a casa dei suoi genitori a Durham, 425 chilometri dalla sua abitazione a Londra, quando aveva ancora sintomi di Covid-19.

In una nota, rilanciata dai media britannici, Downing Street ha definito “essenziale” il viaggio da Londra a Durham per “garantire al bambino piccolo” “le adeguate cure”, laddove entrambi i genitori avevano sintomi della malattia e le loro condizioni di salute avrebbero potuto peggiorare.

La sorella e le nipoti a Durham si erano offerte,

 » Continua a leggere sul sito di riferimento