Debutto per il volocopter, il taxi ‘atterra’ in centro a Roma

debutto-per-il-volocopter,-il-taxi-‘atterra’-in-centro-a-roma

ROMA – Roma sarà la prima città europea con un servizio di elitaxi elettrico che connetterà il centro della città con l’aeroporto di Fiumicino. Il servizio, che entrerà a regime nel 2024, si propone di mettere a disposizione un mezzo ecologico e silenzioso che colleghi in 15 minuti l’aeroporto con il vertiporto – così si chiamerà la nuova struttura – che verrà allestito alla stazione di Termini. Dopo la presentazione all’aeroporto di Fiumicino della scorsa settimana, questa mattina Volocopter è ‘atterrato’ in piazza San Silvestro, nel centro di Roma e a due passi da Montecitorio, per farsi conoscere più da vicino da cittadini e turisti.

“È un drone elicottero con 18 motori elettrici fissi, ognuno funziona in modo indipendente dall’altro in modo che se anche uno o più rotori dovessero rompersi potrebbe continuare a volare in tutta sicurezza. Il velivolo esposto è il modello senza pilota che può ospitare due passeggeri- ha spiegato Ugo Govigli, chief innovation officer di Atlantia- Nella logica di un inserimento graduale sul mercato e della sicurezza, la prima versione commerciale sarà però con un pilota e un passeggero”. Il biglietto avrà un costo di 140 euro, ma l’obiettivo “è quello di rendere i prezzi confrontabili a quelli di un taxi e anche se all’inizio sarà più in linea con un Ncc o un taxi di lusso col tempo saranno in linea con il costo di un taxi ordinario”, ha spiegato Elisabetta De Bernardi, Direttrice investimenti Europa di Atlantia.

Il mercato c’è ed è in crescita, “ci sono studi- ha continuato De Bernardi- che prevedono un mercato da 4 miliardi nel 2030 fino a raggiungere il trilione di euro nel 2050, un mercato veramente importante anche perché nel mondo ci sono tante città in cui questo velivolo può contribuire a risolvere i problemi della mobilità”. Per Claudio De Vincenti, presidente di Aeroporti di Roma, “il futuro è già qui e si inserisce in un disegno più generale di intermodalità di collegamenti fra l’aeroporto di Fiumicino e Roma in cui rafforzeremo i collegamenti ferroviari e anche la mobilità elettrica su gomma. Installeremo nei parcheggi di Fiumicino, molte colonnine di ricarica affinché i cittadini romani possano venire con veicoli elettrici”. Oltre a Termini, c’è il progetto di allestire dei vertiporti in altre stazioni ferroviarie romane come Roma Ostiense e Roma Tiburtina.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Debutto per il volocopter, il taxi ‘atterra’ in centro a Roma proviene da Ragionieri e previdenza.

VIDEO | FOTO | Un weekend in Franconia tra birrifici, storia e magia del Natale – tappa 1: Bayreuth

BOLOGNA – Se si pensa alla Franconia e a Norimberga vengono subito in mente la birra, i wurstel e, dal punto di vista storico, il processo ad alcuni esponenti del nazismo che tra il novembre 1945 e l’ottobre 1945 pose la città al centro dei riflettori nel mondo intero. Ma questa parte della Baviera conta anche…

Lo ius scholae è alla Camera, destra sul piede di guerra. Lega: “Pd mette in difficoltà il governo”

ROMA – Il testo dello ius scholae per la riforma della legge sulla cittadinanza è stato chiuso nella serata di ieri in Commissioni Affari Costituzionali e ora è pronto ad andare in aula alla Camera per essere discusso. Ma l’approdo del testo, salutato dal Pd e sinistra con ripetuti “finalmente” e l’esortazione ad approvarlo, fa…

Su estradizione di Assange ancora molto da fare, un incontro alla Dire

ROMA – Cosa si può fare ancora per Julian Assange, il giornalista e attivista australiano, fondatore della piattaforma Wikileaks, che potrebbe essere estradato da un momento all’altro dalla Gran Bretagna negli Stati Uniti, dove ad attenderlo c’è il rischio di scontare in carcere 175 anni per reati connessi allo spionaggio? Se lo chiede l’agenzia internazionale…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: