Covid, Anci Basilicata: “Rivedere zona rossa”

covid,-anci-basilicata:-“rivedere-zona-rossa”

POTENZA – Una ventina di sindaci lucani hanno sottoscritto un documento di protesta indirizzato al presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, e al ministro della Salute, Roberto Speranza, per chiedere una modifica del provvedimento con il quale la regione è passata da zona gialla a rossa. Lo rende noto l’Anci che condivide la preoccupazione di tutti i primi cittadini, ritenendo si sia arrivati a una tale determinazione a causa della “incapacità del sistema sanitario regionale di tenere sotto controllo la situazione”.

“I comuni interessati a un aumento dei contagi avrebbero dovuto essere monitorati tempestivamente – denuncia l’Anci Basilicata – attraverso il tracciamento dei tamponi positivi in modo da poter limitare e circoscrivere l’isolamento soltanto a quei territori”. Per l’associazione la regione si trova al centro di una tempesta perfetta. “Da un anno a questa parte – denuncia ancora l’Anci – i sindaci sistematicamente lamentano disorganizzazione e incongruenza nella gestione dell’emergenza Covid: gravissimi problemi sui tamponi, è saltato completamente il sistema del tracciamento con conseguenze disastrose sul contagio, in ultimo sulla campagna vaccinale”.

Quella rivolta agli ultra 80enni in molti comuni è stata sospesa per mancanza di dosi. L’Anci Basilicata chiede a questo punto al presidente della Regione un incontro urgente, facendo chiarezza anche sulle presunte varianti, e al ministro di adeguare gli strumenti alla specificità dei territori, con un provvedimento immediato che sia meglio calibrato in relazione alla effettiva situazione pandemica della Basilicata. “Nel frattempo – conclude l’associazione – è necessario prevedere subito concreti aiuti alle attività economiche e ai comuni che subiranno l’ennesima batosta a causa del lockdown” .

L’articolo Covid, Anci Basilicata: “Rivedere zona rossa” proviene da Ragionieri e previdenza.

Amanti del padel, occhio agli infortuni: ecco i più comuni

ROMA – È uno sport divertente e ricreativo, praticato sempre da più persone, ma allo stesso tempo fisicamente impegnativo. Conoscere i fattori di rischio aiuta a prevenire gli infortuni e ad aumentare le prestazioni. Il padel è nato negli anni Sessanta in Messico, ma solo oggi ha appassionato l’Europa, dove si registra un aumento esponenziale…

Scintille Conte-Gualtieri sull’inceneritore a Roma: “Inquina”, “No, aiuta il clima”

ROMA – Il futuro termovalorizzatore di Roma continua a infiammare il dibattito tra Partito democratico e Movimento Cinque Stelle. Botta e risposta a colpi di tweet tra il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, e il leader del M5S, Giuseppe Conte, un tempo compagni di Governo. A ‘cominciare’ è stato proprio l’ex premier, che all’annuncio del…

Covid. Fnomceo: da studi, annebbiamento non dura oltre 6 mesi

ROMA – “La tempistica della durata di un eventuale annebbiamento a seguito dell’infezione da Centaurus è legata naturalmente al numero dei casi che abbiamo in letteratura. Gli studi, al momento, non ci aiutano a fare una prognosi precisa rispetto a questo dato che, comunque, sembra essere legato ad una durata non superiore ai 6 mesi…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: