Comunali Roma, la sindaca Raggi a Ignazio Marino: “Dimostriamo coraggio, portiamo avanti idee insieme”

comunali-roma,-la-sindaca-raggi-a-ignazio-marino:-“dimostriamo-coraggio,-portiamo-avanti-idee-insieme”

ROMA – Dopo le parole di stima ricevute da Ignazio Marino, la sindaca Virginia Raggi ha risposto al suo predecessore commentando il post su Facebook nel quale l’ex sindaco la ringraziava per le “scuse sincere” e attaccava quel gruppo di “Onorevoli Consiglieri” che decise “di tradire quel progetto di trasformazione che avrebbe fatto bene alla città. Un gruppo di persone che non ha neanche avuto il coraggio di votare una sfiducia ma si è rifugiato nello studio di un notaio. È poco serio che il PD candidi adesso quelle stesse persone ad amministrare Roma. Non posso essere silente di fronte a questa ennesima giravolta di chi pensa al potere come un sostantivo e non come un verbo: poter fare, poter cambiare, poter costruire”.

In un passaggio importante del commento di Raggi si legge: “Io mi batto per cambiare Roma. Lo faccio ogni giorno da cinque anni a questa parte. Come tu non hai timore di fare il nome di chi ti ha tradito, io voglio dirti che adesso è il momento di dimostrare il nostro coraggio e portare avanti queste idee insieme. Per Roma. Per i nostri cittadini”. All’inizio del post, che si apre con un “Caro Ignazio Marino”, Raggi fa sapere di avere “letto con attenzione” le parole dell’ex sindaco: “Come te, amo profondamente Roma, la nostra città. E mi trovo d’accordo su diverse delle idee da te proposte. L’esperienza maturata in questi anni mi ha portata a chiederti scusa per alcuni gesti che non rifarei e a poter dire con contezza che da sindaco avevi provato ad avviare un cambiamento che questa città richiede. Provato perché il percorso fu interrotto a causa della ‘congiura di palazzo’ ordita dal Pd romano in uno studio notarile: consiglieri in fila, senza il coraggio di una votazione in aula, per mandare a casa il sindaco della Capitale d’Italia. Una pagina da dimenticare dalla quale, in questi giorni, lo stesso Pd romano prova maldestramente a prendere le distanze: sono le stesse persone che ora si sono ricandidate e dicono di voler proseguire il cammino che, come dici, hanno volutamente interrotto anni fa. In questi anni- conclude Raggi- ho appreso che il tempo è galantuomo e che è possibile cambiare idea: è segno di maturità e umiltà. Ma si deve anche avere credibilità, quella che manca a chi falsamente ora si professa ‘dispiaciuto’”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Comunali Roma, la sindaca Raggi a Ignazio Marino: “Dimostriamo coraggio, portiamo avanti idee insieme” proviene da Ragionieri e previdenza.

Giarratano è il nuovo presidente di SIAARTI: “Punteremo su ricerca, formazione e competenze”

ROMA – Si è chiuso a Roma ICARE2021, il 75° Congresso annuale della Società italiana di anestesia, analgesia, rianimazione e terapia intensiva-Siaarti, evento che ha richiamato al Centro Congressi La Nuvola di Roma circa 3000 anestesisti-rianimatori da tutta Italia. Oltre ai tanti contenuti professionali, ai workshop ed alle sessioni specificamente sviluppate per i giovani specialisti…

Meini (Sifo): “Avanti verso la farmacia clinica digitale”

ROMA – Le Terapie digitali (Digital Therapeutics-DTx) rappresentano un’innovazione della terapia medica. Una DTx può essere utilizzata da sola o in associazione con altri interventi terapeutici, ad esempio un farmaco. In quanto tali, non devono essere confuse con le centinaia di migliaia di applicazioni digitali a disposizione dei cittadini per un’enorme varietà di scopi di…

Incidenti in montagna, identikit della vittima: free rider, snowboarder, 33 anni

ROMA – Ogni anno la stagione invernale – ormai alle porte – porta con sé i freddi numeri delle tragedie in alta montagna, per incidenti sulle piste o fuori pista, dovuti a volte a imperizia, ed a volte a fatalità non pronosticabili. Come precisa lo stesso soccorso alpino, “le possibilità di sopravvivere dopo essere stati…