Come fare la pizza a casa? Su Facebook un video registra 500mila visualizzazioni

Parla Francesco Di Ceglie reduce da successi e riconoscimenti

La pizza napoletana fatta in casa è una delle maggiori delizie di cui si può godere in questi giorni di vita casalinga. Lo ribadisce Francesco Di Ceglie della pizzeria “Il Monfortino”, reduce da successi e riconoscimenti prestigiosi.«Ho iniziato la carriera da pizzaiolo a 14 anni e dopo tanti sacrifici ho aperto con il socio Fabio Russo la pizzeria “Il Monfortino” a Centurano, una frazione di Caserta.

Nato come piccolo locale da asporto, è diventato in breve una sala accogliente con 135 posti. La situazione è dura da affrontare ma ce la faremo e per il momento ci divertiamo un po’ sul web e su Facebook, a fare delle ricette particolari, come la pizza in teglia.

Una “Margherita” che comprende un kilogrammo di farina doppio zero, un litro di acqua, 45 grammi di sale, 4 grammi di lievito: una volta lavorato l’impasto a mano lo facciamo crescere per 6 ore minimo e alla fine lo stendiamo nella teglia e lo copriamo con pellicola o lo chiudiamo nel forno, ma sempre senza far passare aria. Dopo due ore accendiamo prima il forno a 240 gradi senza la teglia e dopo 5 minuti mettiamo solo il pomodoro e la inforniamo per 13-15 minuti per poi tirarla fuori per metterci il fior di latte, e introdurla di nuovo nel forno per 4-5 minuti.

Non ci aspettavamo che questa ricetta propagandata con una diretta su Facebook arrivasse a oltre 500mila visualizzazioni e molte persone ci chiedono altre ricette. Siamo soddisfatti per il feedback e ringraziamo tutti coloro che ci seguono facendoci tanti complimenti e dandoci la forza di andare avanti».

Le prime pagine dei quotidiani di Martedì 6 Dicembre 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it  » Continua a leggere sul sito di riferimento

La società di Musk Neuralink sotto indagine per test su animali

Il miliardario avrebbe insistito per accelerare gli esperimenti Roma, 6 dic. (askanews) - Neuralink, società del miliardario Elon Musk specializzata nella produzione di apparecchiature mediche hi-tech, è sotto inchiesta federale per violazioni del benessere degli animali. Lo riporta Reuters, secondo cui Neuralink, che sta cercando di sviluppare un chip per impianti cerebrali per aiutare persone

Commercialisti, occorre puntare sui sistemi alternativi di risoluzione delle controversie

Focus di approfondimento dell’Odcec Napoli e di Medì mercoledì 7 dicembre alle ore 15,30 a Piazza dei Martiri, 30 con Armida Filippelli, Armando Cozzuto,...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: