Capua, sorteggiati gli scrutatori per le elezioni amministrative

Di Agresti: “Garantisce equità ed imparzialità nella scelta dei preposti alle operazioni elettorali”

Brogna: “Allontanare vecchie pratiche legate al clientelismo”

 Ieri mattina, nel comune di Capua, alla presenza del sub Commissario Giuliana Semprebuono e dei membri della commissione elettorale, si è proceduto alla designazione di quanti dovranno ricoprire l’incarico di scrutatore in occasione delle consultazioni elettorali amministrative e referendarie del 12 giugno.

Il metodo seguito è stato quello dell’estrazione tra quanti erano iscritti nell’apposito elenco delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale in occasione delle consultazioni.

Sotto il profilo normativo, la scelta degli scrutatori da nominare per la composizione dei seggi in occasione di qualsiasi consultazione elettorale è lasciata alla libera discrezione della Commissione elettorale.

L’art. 6, comma 1 della Legge 8 marzo 1989, n. 95, infatti, non individua criteri sulla base dei quali provvedere alla scelta degli scrutatori, fatta salva, ovviamente, la loro inclusione nell’Albo.

In considerazione dei compiti che gli scrutatori devono compiere nell’ambito delle operazioni di voto e di scrutinio deve essere garantita da personale in grado di garantire il regolare svolgimento delle operazioni del seggio, pertanto la scelta degli scrutatori da nominare dovrebbe ricadere, per quanto possibile, su persone che per affidabilità e serietà note e conosciute assicureranno il preciso adempimento di tutti i lavori del seggio.

La commissione elettorale composta dagli ex consiglieri comunali Gianluca Di Agresti, Pietro Caruso e Anna Vegliante ha optato per il criterio del sorteggio.

“Anche in occasione delle consultazioni regionali, ho sempre proposto il metodo dell’estrazione. In questo modo – ha sottolineato Di Agresti – è garantita l’imparzialità e l’equità nella designazione dei preposti all’espletamento delle attività di scrutatore”.

Non è mancata anche la dichiarazione di Fernando Brogna, candidato alla carica di sindaco di Capua.

Un modo per dare a tutti la possibilità di essere chiamati a svolgere questo ruolo nella massima trasparenza e soprattutto per allontanare vecchie ed odiose pratiche legate al clientelismo”.

L’altro componete della commissione elettorale Pietro Caruso ha sostenuto il criterio della scelta affidata alla sorte, sostenendo che “il sorteggio garantisce la più ampia tutela ed il pieno rispetto nei confronti del diritto di tutti a vivere questa importante esperienza”.  

Desideri: “Notificata la diffida per Impegno Civico a Di Maio e Tabacci”

ROMA – “Ieri i nostri avvocati hanno notificato, presso gli uffici ministeriali, dopo la presentazione del simbolo di Impegno Civico, a Di Maio e Tabacci, formale diffida a presentare le liste di Impegno Civico, comunicando inoltre agli stessi che in caso di presentazione delle liste sarà immediatamente presentato ricorso nei termini di legge. Speriamo sinceramente…

Afghanistan, Kamal Fakhruddin: “Quanti errori, ora è il baratro”

ROMA – È stata una storia segnata da “tanti errori e da scelte amare”, sia da parte della Nato che del Governo afghano, quella che è culminata con l’ingresso a Kabul e la presa del potere da parte dei talebani il 15 agosto 2021. Adesso, con i miliziani alla guida del Paese, l’orizzonte sembra essere…

L’Afghanistan a un anno dalla presa dei talebani. Il racconto di Fondazione Pangea Onlus

ROMA – “Del 15 agosto di un anno fa ricordiamo tutto: l’ansia, la paura, le decisioni difficili e fondamentali da prendere, in poco tempo. La priorità di Pangea è stata proteggere le attiviste e le beneficiarie di vent’anni di lavoro in Afghanistan. Abbiamo bruciato i documenti, bloccato l’ufficio di Kabul ed evacuato il personale. Poi…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: