Bonus edilizi e Legge di Bilancio 2022

La filiera delle costruzioni chiede al governo la conferma dello sconto in fattura e della cessione del credito.

Eliminare la cessione del credito e lo sconto in fattura per ecobonus (65%) e bonus ristrutturazioni (50%) rischia di bloccare il processo in corso della riqualificazione del parco immobiliare nazionale.

Se da un lato la proroga dell’ecobonus e del bonus ristrutturazioni è un fatto molto apprezzato dalla Filiera delle Costruzioni perché permette alle famiglie ed alle imprese di programmare a breve e medio termine i lavori di riqualificazione degli immobili, dall’altro lato l’ipotizzata cancellazione della possibilità di cedere il credito fiscale e di utilizzare il meccanismo dello sconto in fattura proprio per ecobonus e bonus ristrutturazioni, oltre a depotenziare il Superbonus per gli interventi sulle unifamiliari, preoccupa seriamente il mondo delle imprese e dei professionisti del settore delle costruzioni.

Se si andassero ad eliminare per questi specifici incentivi fiscali la cessione del credito e lo sconto in fattura, strumenti finalizzati proprio per agevolare il pieno e diffuso utilizzo degli incentivi fiscali mirati alla riqualificazione del parco immobiliare, soprattutto da parte delle famiglie a basso reddito, si rischierebbe di fatto di bloccare il mercato della riqualificazione del costruito di cui necessita assolutamente il nostro Paese, mercato che cominciava a dare segnali molto positivi sia sul fronte degli importanti traguardi di sostenibilità socio-energetica che il Governo pone al centro della sua politica, sia sul fronte del rilancio di un settore trainante per tutta l’economia nazionale, quale quello delle costruzioni.

Si rende altresì necessario estendere gli effetti della CILA Superbonus a tutti gli incentivi, per ovvi motivi di uniformità di comportamento e per le difficoltà di acquisire la documentazione sui progetti approvati presso gli enti competenti, escludendo quindi ingiustamente tantissimi cittadini dalla possibilità di usufruirne, senza alcuna responsabilità nell’impossibilità di dichiararne la conformità.

La filiera delle costruzioni si rende fin da ora disponibile a dialogare con il Governo e con il Parlamento per presentare le sue proposte di modifica e integrazione al testo della bozza del DL Bilancio su alcuni punti specifici, mantenendo viva la sua attenzione politica sull’iter parlamentare della manovra poiché in queste ore sono in gioco il destino di molte aziende, soprattutto piccole, di molti professionisti del settore e di moltissime famiglie che hanno creduto, come il Governo ha invitato a fare, nella bontà e nell’efficacia degli inventivi fiscali messi a disposizione per riqualificare il patrimonio abitativo del nostro Paese.

Le realtà associative, i collegi e gli ordini professionali (Confartigianato, Appc, Assocond-Conafi, Casaartigiani, Claai, Cna, Rete Professioni Tecniche, Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili) rappresentati sono uniti nel ribadire l’imprescindibile necessità di portare avanti l’opportunità della cessione del credito e dello sconto in fattura come modalità cardine da abbinare alle detrazioni fiscali per evitare un grave errore che andrebbe a discapito non di qualche contribuente, ma di una parte importante delle politiche di sviluppo e riqualificazione del nostro Paese che sono aspetti centrali contenuti anche nel PNRR.

Sci, Federica Brignone strepitosa: vince il Super-G di Altenmarkt

ROMA – Con una discesa praticamente perfetta Federica Brignone ha vinto il Super-G di Altenmarkt-Zauchensee, il quinto della stagione di Coppa del Mondo. L’atleta valdostana s’è imposta con un tempo di 1:10.84, e un vantaggio di soli 4 centesimi sulla svizzera Suter e 17 sull’austriaca Raedler. Ad un passo dal podio Marta Bassino, quarta con…

Lo zio di Saman dice sì all’estradizione: entro dieci giorni sarà in Italia

REGGIO EMILIA – Sarà condotto in Italia entro dieci giorni Danish Hasnain, zio di Saman Abbas, accusato dell’omicidio della giovane pachistana scomparsa da Novellara (Reggio Emilia) lo scorso 30 aprile. Mercoledì scorso, l’uomo ha dichiarato di non voler opporsi alla sua estradizione, cambiando idea dopo una prima opposizione a settembre conseguente al suo arresto, e…

Peste suina africana, incontro tecnico preliminare per l’istituzione dell’Unità di crisi

“Prevenire per ridurre il rischio di contagio e di diffusione della malattia”. È l’invito rivolto dal vicepresidente Mirco Carloni, assessore all’Agricoltura, ai tecnici, riuniti in videoconferenza, in vista dell’attivazione dell’Unità di crisi di gestione della Peste suina africana. Un virus che non colpisce l’uomo, ma che sta ugualmente allarmando l’Europa per i danni economici arrecati…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: