Bimba morta a Milano, operatrici della nascita a politici e istituzioni: “Dopo la rabbia servono i servizi”

“Una bambina di un anno e mezzo che muore di stenti da sola nel suo lettino è qualcosa di atroce. Si cerca di distogliere presto il pensiero perché intollerabile oppure si grida la propria rabbia contro l’artefice del delitto o contro chi non l’ha impedito. Come donne e come operatrici della nascita che da quarant’anni lavorano accanto alle mamme accogliendole e sostenendole nel percorso iniziale del loro diventare madri, vorremmo, senza additare colpevoli, unire il nostro grido di dolore a quello di chi ha indicato con grande chiarezza il punto nodale rispetto a quanto accaduto: è ancora lontana la realizzazione di una collettività che si prenda cura di ogni nuova nascita come ‘bene comune’,

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

De Lise (commercialisti): Risorse del Pnrr a rischio, subito task force per rafforzare le amministrazioni territoriali

Parla il numero uno dell'Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili “L’attuazione del Pnrr procede troppo lentamente, le amministrazioni locali faticano a spendere i...

M5S, Conte capolista alla Camera in quattro regioni. In Piemonte ‘comanda’ Appendino

ROMA – Sono stati pubblicati sul sito del Movimento 5 Stelle i risultati delle Parlamentarie 2022 e ufficializzati i candidati per i collegi plurinominali. Il presidente Giuseppe Conte si candida come capolista alla Camera in quattro regioni (Lombardia, Campania, Puglia e Sicilia) e cinque collegi. In Piemonte, l’ex sindaca di Torino Chiara Appendino è candidata…

La premier della Finlandia Sanna Marin scatenata al party: il video fa discutere

ROMA – Sta sollevando un polverone di polemiche il video della premier finlandese Sanna Marin a una festa con amici. Nei circa 30 secondi di clip si vede la prima ministra scatenarsi in canti e balli con un gruppo di persone in quella che sembra una abitazione privata: oltre a lei e a un altro…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: