A un anno dalla morte Basiglio intitola una via a Ennio Doris

La sindaca: vicino alla comunità con risposte concrete

Milano, 24 nov. (askanews) – A un anno dalla scomparsa di Ennio Doris, fondatore e presidente onorario di Banca Mediolanum e di Fondazione Mediolanum, l’amministrazione comunale di Basiglio, nel Milanese, ha deciso di intitolare alla sua memoria la via attualmente denominata “Francesco Sforza”, dove ha sede Banca Mediolanum. La cerimonia ufficiale si è tenuta alla presenza del sindaco Lidia Reale, della moglie del fondatore di Mediolanum Lina Tombolato e dei figli Massimo e Sara Doris, rispettivamente amministratore delegato e vice presidente di Banca Mediolanum.

“Oltre a essere il luogo in cui dimorava – commenta il sindaco Reale – il Comune di Basiglio è stato scelto da Ennio Doris anche come base principale per la collocazione del quartier generale di Banca Mediolanum. Ha inoltre spesso dimostrato negli anni la sua vicinanza alla comunità rispondendo in modo concreto alle sue esigenze, attraverso una fondamentale collaborazione tra pubblico e privato per la crescita e il miglioramento dei servizi. La scelta di intitolargli una via è in linea con la nostra volontà di dare identità al territorio, ricordando le sue radici”.

Una delle sue ultime dimostrazioni di attaccamento al territorio durante l’emergenza Covid, quando il sindaco chiese di affrontare e risolvere insieme alcune situazioni particolarmente complesse. A tal proposito la sindaca ricorda la donazione alla cittadinanza di un’ambulanza dotata di una sofisticata tecnologia capace di sanificare l’aria in ingresso e in uscita dal vano, proteggendo operatori e pazienti dal Covid e da altre infezioni. “Ringrazio il Comune di Basiglio – dichiara Massimo Doris – per questo bellissimo regalo. L’intitolazione di una via a mio padre rappresenta un riconoscimento di profondo valore e significato, a maggior ragione perché avviene proprio oggi, nel giorno in cui si celebra il primo anniversario della sua scomparsa. Testimonia il forte rapporto che da sempre lega la nostra famiglia, Banca Mediolanum e la comunità di Basiglio. È bello pensare che da oggi la nuova via Ennio Doris accompagnerà quotidianamente i nostri collaboratori verso Banca Mediolanum”.

Rebellin, il ciclismo piange il campione

Da Nibali a Cipollini il ricordo dei protagonisti del pedale Roma, 30 nov. (askanews) - La tragica morte di Davide Rebellin ha sconvolto il mondo del ciclismo. "Rimango tremendamente scioccato nell'apprendere questa triste notizia. Che la terra ti sia lieve, R.I.P. Davide", ha commentato sui social Vincenzo Nibali, a lungo suo compagno di nazionale. Poi

Mattarella rinsalda rapporti con Svizzera, siamo amici profondi. Stoppare cervelli in fuga

A Politecnico Zurigo incontra studenti e ricercatori italiani: dobbiamo offrirgli prospettive Zurigo, 30 nov. (askanews) - Oltre 110mila tra studenti e ricercatori italiani studiano e lavorano nel Politecnico di Zurigo, eccellenza della tecnologia nel cuore dell'Europa. E' qui che il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha scelto di concludere la sua visita di Stato in

Occhiuto: in Calabria con me tolleranza zero su reati ambientali

"Difesa del suolo e lotta all'abusivismo in cima all'agenda politica" Roma, 30 nov. (askanews) - "Da un anno a questa parte, nella mia Regione, da quando mi sono insediato c'è tolleranza zero sui reati ambientali, non solo quelli relativi all'abusivismo ma anche quelli relativi alla mala depurazione, quelli relativi agli incendi boschivi. Per la prima
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: