A Napoli ed Ercolano il progetto “Sportous” ideato da Uisp

Un progetto per sostenere l’accessibilità all’attività sportiva e valorizzare il ruolo dello sport nel processo di riattivazione post Covid. L’iniziativa “Azione Sportous”, ideata da Uisp (Unione Italiana Sport per Tutti), arriva anche in Campania, a Napoli ed Ercolano, dove saranno costituiti gruppi di lavoro che abbiano la capacità di sviluppare attività outdoor e indoor per i cittadini, differenziando le azioni per fasce di età.

Una rete di collaborazione che avrà il supporto del Comune di Ercolano, che insieme a Uisp Napoli, l’ente guidato dal presidente Federico Calvino, individuerà “animatori sportivi territoriali” che permetteranno a tutti di avvicinarsi alla pratica sportiva.

L’iniziativa ha previsto per giovanissimi da 4 a 17 anni lo svolgimento di attività ludico-motorie, ginnastica e bicicletta; dai 18 ai 65 anni spazio a trekking urbano, ginnastica dolce e attività motorie di ginnastica in acqua. Gli over 65, invece, potranno fare ginnastica e pilates.

Le sedi individuate per le attività sono Parco Viviani e Parco Vesuviano a Napoli; la spiaggia e la Villa Comunale di Ercolano. L’obiettivo del progetto è sostenere l’accessibilità alla pratica dell’attività fisica e sportiva, vista come apportatrice di benefici fisici e psichici, in un’ottica di sviluppo individuale e collettivo, di promozione umano e sociale, con particolare attenzione ai soggetti più a rischio di esclusione.

“Aumentare la partecipazione dei bambini, dei ragazzi e degli over 65 all’attività sportiva, migliorare i servizi di accesso, rafforzare il ruolo dello sport nel processo formativo: Azione Sportous vuole aprirsi ai cittadini per far conoscere i benefici dello sport e, perché no, anche i parchi e le zone dov’è possibile praticare attività, che spesso possono rivelarsi vere e proprie palestre all’aperto”, afferma Federico Calvino, presidente Uisp Napoli. Il progetto si concluderà nel giugno 2023.

Vaiolo scimmie. Spallanzani: virus attivo per 3 settimane in sperma

ROMA – Il virus del vaiolo delle scimmie è in grado di rimanere nello sperma fino a circa tre settimane dall’insorgenza dei sintomi. È il risultato emerso da uno studio a firma di alcuni ricercatori dell’Istituto nazionale per le malattie infettive (Inmi) Spallanzani di Roma, pubblicato su ‘Lancet Infectious Diseases’.I ricercatori si sono soffermati sullo…

Bonelli: “Calenda, usare l’esercito è da fascisti”. Azione: “Insulta milioni di italiani”

ROMA – La proposta, più volte reiterata, da parte di Carlo Calenda di militarizzare i siti scelti per realizzare termovalorizzatori e rigassificatori “di cui l’Italia ha bisogno” è causa di un nuovo scontro frontale con Angelo Bonelli. Per il co-portavoce di Verdi/Europa Verde, l’idea di ricorrere alle forze armate in caso di proteste da parte…

Kenya, l’attivista degli shona: “Votiamo per la prima volta, è un sogno”

ROMA – Votare è “un diritto democratico di ogni cittadino” ma domani, per gli esponenti della comunità shona del Kenya, anche “un sogno che diventa realtà”. All’agenzia Dire, “ansioso” di poter dire la sua alle urne per la prima volta, lo dice Mxhlancano Tshuma, un portavoce della Community of Shona in Kenya di 25 anni…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: