A 11 anni dalla rivoluzione tunisina, dalla polizia lacrimogeni e idranti sui manifestanti in piazza

ROMA – La polizia tunisina ha impiegato gas lacrimogeni e idranti per impedire a dei manifestanti di raggiungere viale Mohamed V, una delle arterie centrali della capitale Tunisi. Lo riferiscono media locali tra i quali il portale Meshkal, che sulla propria pagina Twitter ha rilanciato diversi filmati delle tensioni. Le proteste non erano state autorizzate nell’ottica, almeno a livello di comunicazioni ufficiali, di limitare il contagio da Covid-19. I cortei sono stati convocati dal partito di opposizione Ennahda e dall’organizzazione Citoyens contre le coup d’Etat, “cittadini contro il colpo di Stato”, in occasione dell’undicesimo anniversario della rivolta popolare che nel 2011 portò alla fine del ventennale governo dell’allora presidente Zine Abidine Ben Ali.

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

Sci, Federica Brignone strepitosa: vince il Super-G di Altenmarkt

ROMA – Con una discesa praticamente perfetta Federica Brignone ha vinto il Super-G di Altenmarkt-Zauchensee, il quinto della stagione di Coppa del Mondo. L’atleta valdostana s’è imposta con un tempo di 1:10.84, e un vantaggio di soli 4 centesimi sulla svizzera Suter e 17 sull’austriaca Raedler. Ad un passo dal podio Marta Bassino, quarta con…

Lo zio di Saman dice sì all’estradizione: entro dieci giorni sarà in Italia

REGGIO EMILIA – Sarà condotto in Italia entro dieci giorni Danish Hasnain, zio di Saman Abbas, accusato dell’omicidio della giovane pachistana scomparsa da Novellara (Reggio Emilia) lo scorso 30 aprile. Mercoledì scorso, l’uomo ha dichiarato di non voler opporsi alla sua estradizione, cambiando idea dopo una prima opposizione a settembre conseguente al suo arresto, e…

Peste suina africana, incontro tecnico preliminare per l’istituzione dell’Unità di crisi

“Prevenire per ridurre il rischio di contagio e di diffusione della malattia”. È l’invito rivolto dal vicepresidente Mirco Carloni, assessore all’Agricoltura, ai tecnici, riuniti in videoconferenza, in vista dell’attivazione dell’Unità di crisi di gestione della Peste suina africana. Un virus che non colpisce l’uomo, ma che sta ugualmente allarmando l’Europa per i danni economici arrecati…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: